.
contributo inviato da fabio.cerritelli il 28 dicembre 2009

l'UdC ci ha tolto l'impaccio: nel lazio ha scelto l'inutile Polverini: alla guida di un piccolissimo sindacato, e che apre bocca solo per dire banalità.

Quindi non abbiamo più il veto per candidare Emma Bonino, ( o al limite Ignazio Marino): penso che in una sfida tra donne, salterebbe agli occhi la differente stazza della Bonino......

TAG:  LAZIO  POLVERINI  REGIONALI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di roki inviato il 29 dicembre 2009
molto spesso non sono d'accordo con la bonino ma sono certo che è una persona competente e seria e sicuramente non ricattabile e onesta
commento di rebyjaco inviato il 28 dicembre 2009
Candideranno la Bonino o Marino solo se Dalema penserà che non vi sono possibilità di vittoria, caso contrario cercheranno un prestanome che gli garantisca ""Le Mani Sul Tesoro Della Sanità"".
Fino a che non si cacceranno coloro che hanno portato il PD, al disastro, la gente non voterà come per avere possibilità di vittoria.
Il PD. continua a fare gli interessi di alcuni soggetti che la politica la intendono ""al servizio LORO"" sono come quei medici che scelgono la professione per fare fortuna, si è persa da tempo la POLITICA come servizio alla Comunità.
commento di Anpo inviato il 28 dicembre 2009
Temo che la Bonino sia troppo "spirito libero" (insomma come tutti i radicali fa poco gioco di squadra) per essere candiadta l'idea di Marino mi sembra buona visto che la sanità è uno dei problemi più gravi del Lazio.
Io avevo proposto Sassoli vista anche l'ampia popolarità di cui gode (è stato l'eletto, che si è candidato in una sola circoscrizione, a prendere più voti in assoluto) ma forse è melgio che rimanga al suo posto a Bruxelles.

Comunque la Polverini parla già di programmi mentre noi siamo ancora in alto mare anche per colpa dell'IDV. Il coordinatore regionale Pedica oggi si è inventato l'idea di un ticket con Debora Serracchiani candidata presidente e ovviamente lui come vice. Mi sembra proprio una figura magra qualle fatta da Pedica specie come esponente di un partito che nega di essere interessato alle poltrone
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
18 giugno 2008
attivita' nel PDnetwork