.
contributo inviato da ilvelaio il 23 dicembre 2009

 PD, dove sei? Perche' non parli?

Perche' non parli di Termini Imerese, di 500.000 disoccupati,  della riduzione delle pensioni, della truffa della social card, della vergogna dello scudo fiscale, della scuola devastata, del parlamento esautorato, dei sindacati (CGIL) scomparsi completamente dai mezzi di informazione (salvo naturamente la uil e la cisl), del ricatto messo in atto da Berlusconi: o distruggo la giustizia o mi consentite di sfuggire ai processi, del devastante conflitto di interessi, dell'appropriazione di pochi dei mezzi di informazione a danno di tutti. Perche' non parli del drammatico trasferimento della ricchezza a danno dei piu' poveri, dei giovani condannati all'eterna precarieta', della disgregazione degli ideali di solidarieta' che hanno fatto grande il nostro passato, degli abomini della Lega, della vergogna di White Christmas. 

Perche' non parli delle abominevoli levita' proferite da D'Alema  che confonde il lavoro straordinario della costituente con i ricatti politici imposti da Berlusconi, o di quelle di Errico Letta che definisce giusto opporsi nei processi e ai processi. Perche' non condanni La Torre e i suoi pizzini, perche' non parli alla gente, dove sono le mille piazze di Bersani.

Perche', se parli, censuri la brava Rosy Bindi, Perche' ti fai dire da Berlusconi con chi devi fare o non devi fare opposizione, Perche' non dici qualcosa magari di chiaro e non i borbottii imbarazzati di Bersani.

Un quasi ex elettore ormai pressappoco senza speranza. 

 

TAG:  DISOCCUPATI  PENSIONI  CONFLITTO DI INTERESSI  D'ALEMA  BINDI  CGIL  PARLAMENTO ESAUTORATO   

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
17 novembre 2009
attivita' nel PDnetwork