.
contributo inviato da team_realacci il 3 dicembre 2009
Bruxelles, 3 dicembre 2009. Si e' svolta stamani davanti alla Corte di giustizia dell'Ue a Lussemburgo l'udienza sul caso dei rifiuti in Campania. Nel ricorso presentato nel luglio 2008, la Commissione europea contesta all'Italia di non aver creato una rete integrata e adeguata di impianti di smaltimento, che garantiscano un'autosufficienza improntata al criterio della prossimita' geografica, e lamenta che tale situazione ha determinato un pericolo per la salute dell'uomo e per l'ambiente. Il governo italiano, che chiede di respingere il ricorso, sottolinea invece come la Commissione abbia compiuto un'insufficiente analisi storica della situazione e spiega come sarebbe stato fatto ogni possibile sforzo per arginare la crisi. La causa, informa la Corte, sara' decisa senza la presentazione delle conclusioni scritte dell'avvocato generale, cosi' come prevede il regolamento. E' quindi presumibile che gia' nei primi mesi del 2010 sia pronunciata la sentenza.

Fonte: Ansa
3 dicembre 2009

TAG:  RIFIUTI  EU  CORTE  GIUSTIZIA  EUROPEA  UDIENZA  CAMPANIA  SMALTIMENTO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork