.
contributo inviato da alessandrolanteri il 26 novembre 2009

 

Dopo fiumi di parole sprecate, alla prova dei fatti le proteste del mondo della scuola tutto (insegnanti, studenti, genitori, etc) si sono rivelate purtroppo fondate ed il rischio che la crisi si riversi soprattutto sulle nuove generazioni è sempre più reale.
 
Il Ministro Gelmini in particolare tratta gli studenti come giovani senza valori che protestano per cose a loro ignote, solo per creare agitazione e disordini. Un buon Ministro della Pubblica Istruzione dovrebbe invece ascoltarli e dialogare con loro, perchè è per loro che lavora.
 
Il loro ritornello era sempre lo stesso:

"noi difendiamo il diritto allo studio, noi stiamo con le famiglie, noi investiamo nell'istruzione..."

 
La realtà è l'esatto contrario: TAGLI, TAGLI, TAGLI !!!
 
Lo spirito di noi Giovani Democratici è quello di non limitarsi alla protesta, per quanto giusta, ed abbiamo realizzato uno strumento utile per combattere il caro-libri: un portale internet per la compravendita di libri usati, utile per tutte le scuole, cioè:
www.libriscuolaimperia.it
 
Cerchiamo di fare tutto il possibile per aiutare le famiglie e gli studenti, al contrario del Governo Berlusconi, che considera il diritto allo studio nulla più che una fastidiosa scocciatura.

TAG:  SCUOLA  GELMINI  TAGLI 
Leggi questo post nel blog dell'autore demim
http://demim.ilcannocchiale.it/post/2388388.html


diffondi 

commenti a questo articolo 2
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
18 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork