.
contributo inviato da mario petrh il 19 novembre 2009

Lodo Alfano, no; Lodo Alfano, si; prescrizione breve, si; prescrizione breve, no; Berlusconi deve presentarsi davanti ai giudici, no; deve presentarsi, si. Insomma la querelle è in piena eruzione e la maggioranza fa "scudo" intorno al suo leader per garantirgli e garantirsi, almeno per ora, la fine della legislatura. Per il dopo, ci sarà tempo e il buon Ghedini certo non dorme. 

La parola d'ordine che corre sulla bocca dei sostenitori del Cavaliere  è: "governabilità". Il Premier, eletto a suffragio universale, deve poter assolvere al suo mandato senza intralci o problemi che ne possano inficiare lo svolgimento. Non può avere la preoccupazione di processi e di eventuali condanne, con la conseguenza naturale delle dimissioni che tradirebbero il voto degli italiani. 

Se è vero quindi che l'interesse primario della maggioranza è la governabilità del Paese che gli italiani hanno affidato a Berlusconi, allora, via il Lodo Alfano, via la Prescrizione breve, si applichi  una "terza via":  il processo dovrà svolgersi ma, anche in caso di condanna, il Premier potrà continuare il suo mandato fino alla fine della legislatura, dopo di ché, l'eventuale condanna, dovrà essere scontata a partire dal giorno successivo.

Così, il processo arriverebbe a conclusione; il Premier continuerebbe a governare in ogni caso secondo il voto espresso dagli elettori e ogni dubbio sulla moralità di chi ci governa si chiarirebbe.

E il Paese sarebbe salvo!

O no!

 

TAG:  PROCESSI  BERLUSCONI  LODO ALFANO  PRESCRIZIONE BREVE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di cristinasemino inviato il 20 novembre 2009
E' quello che anche io avevo proposto tempo fà, mario.
commento di il Puma Democratico inviato il 19 novembre 2009
Oggi Alfano in Parlamento ha dichiarato che la nuova proposta di riforma del processo aumenterebbe le prescrizioni solo dell' 1% ....... quindi ...... secondo voi Berlusca avrà solo 1% di probabilità che vengano prescritti i suoi processi ?
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
20 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork