.
contributo inviato da Stefano51 il 7 novembre 2009



La famigerata banda larga ha fatto sparire 800 milioni di euro destinati alla velocizzazione della rete internet italiana. I soldi sono spariti nel nulla, malgrado le affannose ricerche. Gli investigatori temono che il malloppo possa venire riciclato in attività illecite nel sud Italia ( ponte sullo stretto).

Stefano Olivieri
http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it/
TAG:  BANDA LARGA  PONTE DI MESSINA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di Anpo inviato il 7 novembre 2009
Bellismo e spiritisissimo post.

Comunque come pensare che Berlusconi possa favorire, in qualsiasi modo, lo sviluppo di internet sennò accompagnandolo da una restrizione della libertà della rete o perchè spinto dagli imprenditori del settore.

Rischierebbe che i cittadini si informino col web e non con le sue tv. Con l'evidnete conseguenza che le sue balle sarebbero più difficili da vendere
commento di w.tromb inviato il 7 novembre 2009
Carissimo Stefano Olivieri, noi vecchietti leggiamo con piacere i tuoi scritti, abbiamo iniziato a leggerti dal contributo -Bonanni rompe l'unità sindacale- inviato da te il 26 agosto 2008.
Come hai notato se sul network parli con cognizione di causa vieni attaccato pesantemente. Le tue decine di contributi siamo sempre in pochi e i soliti a leggerli. QUESTO DOVREBBERE ESSERE CAUSA DI RIFLESSIONE, IL NETWORK E' UN FORUM DI PERSONE ISCRITTE CHE ESSENDO DI SINISTRA DIALOGANO SUI FATTI DELLA SINISTRA O UN FORUM DI TANTI ISCRITTI FASCISTI?
Ci farebbe piacere una tua considerazione in merito dato che da giorni non è più possibile portare avanti un serio dialogo su questo forum.
Wladimiro Trombetta e la banda dei vecchietti
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
11 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork