.
contributo inviato da uomodragon il 21 ottobre 2009

Mi sto rendendo conto in questi giorni che la mia vita è più che mai scandita da campagne elettorali, senza soluzione di continuità. Questo a scapito della politica come servizio, di altre attività più "produttive" come può essere il volontariato; ma anche a scapito degli affetti che sono colpiti e messi in secondo piano da una inevitabile "escalation" dell'attenzione verso gli obiettivi, a volte addirittura morbosi, che la competizione impone. Non è raro, infine, che le amicizie si sbriciolino di fronte alla radicalizzazione delle opinioni che dividono i fronti.

Tutto ciò è utile ai nostri elettori e a quelli che vorremmo lo fossero ?

Tutto ciò è utile al nostro partito ?

Tutto ciò è utile a me stesso e alla formazione della mia coscienza di uomo in mezzo agli altri uomini ?

Giovanni Oteri

San Mauro Torinese

TAG:  ELEZIONI  POLITICA  ETICA  SERVIZIO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di Albatra inviato il 21 ottobre 2009
La vita è quella che ci costruiamo noi: se ci facciamo disegnare addosso una campagna elettorale permanente abbiamo già perso le nostre elezioni.
L'impegno politico deve avere un unico parametro: poter guardare chiunque in faccia senza avere nulla di cui vergognarsi.
commento di w.tromb inviato il 21 ottobre 2009
alby500 Domenica vai a votare, elegiti il tuo segretario e poi pretendi da lui che lavori in trasparenza e con moralità.
Noi vecchietti, non siamo di primo pelo, e di quelle cose che dici, peraltro verissime, ne abbiamo viste tantissime. Abbiamo sempre tollerato per ideologia. Ora basta, dal PD pretendiamo che diveti un partito di riferimento, una struttura dove non debba più esserci quel centralismo democratico, visto e imparato alle Frattocchie( per i giovani che non lo sanno era il centro di studi comunisti) noi lo frequentavamo come auditori, un partito che apra delle possibilità ai giovani, che insegni rispetto per le donne e soprattutto impedisca a Berlusconi di divenire il padrone del Paese.
Tutte queste cose le abbiamo trovate in Franceschini, e Domenica lo voteremo.
Noi comunisti, ex partigiani gente che non ha mai avuto una vita facile, alle soglie del trapasso ti diciamo e non per tifoseria ma perchè convinti vai Domenica e vota Franceschini
Wladimiro Trombetta e la banda dei vecchietti
commento di alby500 inviato il 21 ottobre 2009
Premetto che alle ultime primarie non sono andato a votare,visto il casino che regna nel partito non sò se domenica 25 vado o resto a casa. L'ho fatto nel 2005 per Prodi e ripensandoci mi piacerebbe che qualcuno della redazione ( quelli del partito,anche se sono "quelli che c'erano prima "non si abbassano a spiegare stè cose) mi chiarisse un paio di cose. 1) Presentandomi al seggio mi furono chiesti nome,cognome e indirizzo.In pratica fui schedato,azione abusiva dei responsabili del seggio o regolare? E la privacy? 2) i votanti risultarono 4.350.000 circa e tutti versarono almeno 1 eurino (il sottoscritto colto da impeto di generosità 2) . Domanda;questi 4,35 milioni di euro che fine hanno fatto? Qualcuno dirà " ma dopo 4 anni questo si pone simile domande" . Verissimo,però meglio tardi che mai,e un chiarimento eviterebbe simili domande per quelle di domenica.
Probabilmente non lo pubblicherete e visto che conosco i miei polli lo stampo dappertutto. Mercoledi 21 ottobre 2009

informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
19 maggio 2008
attivita' nel PDnetwork