.
contributo inviato da team_realacci il 12 ottobre 2009

I cambiamenti climatici hanno ''un impatto drammatico sulla vita delle persone'' che vivono nei Paesi in Via di sviluppo dove i cambiamenti agiscono da ''moltiplicatore dei problemi'' e i disastri naturali sono piu' frequenti, i quali a livello mondiale sono aumentati fino a arrivare a circa 500 all'anno.
E' questo, in sintesi, il contenuto del dossier 'Stand up 2009: uniti contro la poverta' e i cambiamenti climatici', curato dalla Campagna del millennio, dalla Caritas italiana, dall'Unione sport per tutti e dal Wwf, presentato oggi a Roma nel corso della conferenza per la mobilitazione di quest'anno in programma dal 16 al 18 ottobre. I cambiamenti climatici incidono, osserva il rapporto, sulla ''vulnerabilita' delle persone'': in particolare con alluvioni, siccita' e scarsita' d'acqua, fame, incremento delle malattie, mancanza di educazione e istruzione e conseguente migrazione dei cosiddetti profughi ambientali. Senza contare la furia della natura: i disastri naturali, osserva il Wwf, ''si sono quadruplicati negli ultimi 20 anni, passando dai circa 129 all'anno negli anni '80 ai 500 all'anno di oggi''.
E, anche i dati degli effetti climatici sulle popolazioni piu' povere, forniti dal Wwf, parlano chiaro: il 94% circa dei disastri naturali sono avvenuti nei Paesi in Via di sviluppo, con il ritmo attuale di innalzamento degli oceani solo il Bangladesh avra' prodotto 35 milioni di rifugiati entro il 2100, quasi due miliardi di persone in Africa e Asia soffriranno la sete al 2025, 600 milioni di persone si aggiungeranno agli altri milioni di affamati entro il 2080. L'aumento delle temperature portera' ''a una recrudescenza di malattie infettive'', come la malaria, in Brasile e Sud Africa, mentre la produzione agricola potrebbe dimezzarsi anche del 50% al 2020 con l'agricoltura africana che dipende per il 95% dalle precipitazioni.

Fonte: Ansa
12 ottobre 2009

TAG:  CLIMA  MUTAMENTI CLIMATICI  DISASTRI  NATURALI  IMPATTO  WWF  STAND UP 2009  CAMPAGNA  MILLENNIO  POVERTÀ 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork