.
contributo inviato da nikred il 3 ottobre 2009

Cosa diciamo ai nostri amci, agli elettori, a quelli che ci avevano abbandonato e che stavamo cercando di recuperare lavorando di pazienza e fantasia facendo balenare ai loro occhi e alla loro coscienza, l'assoluta necessita di  ri-votare Pd, il solo partito davvero democratico, responsabile, unico baluardo contro la dissipazione politica, economica e morale d'un paese corrotto dal satrapo Berlusconi? Cosa dirò a mia madre che davanti a tanta ingiustizia, continua a chiedermi, esaperata e disperata "come sia possibile che il "tuo partito" consente di fatto a questo governo che a me taglia, tranquillamente, 100 euro dalla mia pensione di 620 euro con la scusa del "cumulo", mentre consente a evasori criminali, di riportarsi a casa, quasi intatti, tutti i miliardi che hanno sottratto al fisco, allo Stato, alla povera gente?". Cosa posso dire a mia madre? Come posso spiegarle che lo scudo è diventato legge soprattutto percché la cattolicissima Binetti, il cattolicissimo Carra, le laicissime Lanzillotta e Melandri, l'assenteista seriale Gaglione, il sindacalista D'Antoni, il pedagogo Fioroni e tanti altri ancora, erano assenti ammalati o in missione?. Ammalati? Ricordo un ammalato ospedalizzato del Pdl che fu portato con l'ambulanza in aula, al Senato, per votare e far cadere il Governo Prodi. Ricordo Scalfaro, la Montalcini che, benché anziani e indisposti, non fecero mai mancare il loro voto. Ma quelli sono riconosciuti come padri e madri della Nostra Repubblica. I figli e le figlie sono di tutt'altra tempra: devono essere fatti di pasta debole e corruttibile. Ma intanto lo "scudo" è legge. Gli evasori, i criminali esultano e festeggiano. E mia madre pensa, con rabbia, a una pensione di 620 euro ridotto a 520 "per eccesso di cumulo", Cosa potrò dire ancora - a lei e agli amici - del Pd? Come giustificarlo? Che la Binetti e gli altri 21 mi aiutino... 

TAG:  SCUSO  BINETTI  CARRA  LANZILLOTTA  MELANDRI  D'ANTONI  PRODI  SCALFARO  MONTALCINI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
11 maggio 2008
attivita' nel PDnetwork