.
contributo inviato da nikred il 2 ottobre 2009

Domenica sarò al congresso, a Milano, è darò il mio voto a Franceschini. Poi continuerò a fare il mio dovere e cercherò di convincere tutta la gente che conosco e che vota o voterebbe per il Pd, a votarlo nelle primarie del 25. Come scrive Furio Colombo, anch'io sono convinto che o vince Dario o il Pd sarà strozzato nella culla. Non è un editto o, peggio, una minaccia: è ciò che percepisco in giro, conoscendo uomini (donne), umori e fatti. Per capire vi consiglierei una visita nelle cittadine del sudovest milanese, Corsico, Cesano Boscone, Trezzano sul Naviglio, Buccinasco, dove ogni pietra, ogni palazzo costruito o incostruzione, tutta l'interminabile distesa di centri commerciali, se potessero parlare ne racconterebbero di storie illuminanti... Niente di diverso dalle periferie della Campania dei Bassolino o della Calabria dei Loiero. La prima cosa da sapere è che tutte quelle amministrazioni comunali sono state guidate, e lo sono ancora (tranne Buccinasco) da Giunte di Centrosinistra. E tutti, sindaci, assessori (meno qualche "coraggioso" o "temerario"), sono schierati con Pierluigi Bersani, Addirittura un ex sindaco, dirigente politico da sempre potente presidente di aziende pubbliche marchiate, in sequenza, Pci-Pds-Ds-Pd, ha rifiutato la tessera annunciando "mi iscriverò al partito solo se vince Bersani". Basterebbe davero un giro nel sudovest milanese, dove alligna e s'ingrassa la parte peggiore di Comunione e liberazione (leggi "ramo calabrese della Compagnia delle opere"), per scoprire come vanno magnificamente a braccetto gli affari, gli accordi, le intese tra quei sindaci, quegli assessori, il movimento cooperativo "rosso" e l'affarismo "crociato". Allora capirete, capiremo, come sarà difficile, dopo, sperare che il Partito democratico possa avere un futuro finalmente libero dai potenti, dagli arraffatori di poltrone e di appalti. Perché i "poteri forti" cioè i "poteri cementiferi e immobiliaristici" non sanno che farsene di un Pd guidato da Franceschini. La prova? Chiedetevi (chiediamoci) perché i cattolici di Cl hanno invitato, osannandolo come uno dei loro, l'ex comunista Bersani al Meeting di Rimini e non  il cattolico Franceschini Se riusciamo a darci una risposta onesta, senza pregiudizi, forse capiremo perché è necessario votare Franceschini

TAG:  FRANCESCHINI  BERSANI  CL  COMPAGNIA DELLE OPERE  RIMINI  BASSOLINO  LOIERO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di laser149 inviato il 2 ottobre 2009
ROTONDI, io credo che nella nostra società nessuno faccia politica perchè gli piace, ma la fà perchè gli serve. Sembra che tutti abbiano un'interesse personale per quello che fanno in Parlamento, anche perchè la concorrenza è talmente agguerrita che non ti lascia alternativa. Il politico ha sempre più bisogno di consenso, finanziamenti, appoggi, collusioni, compromessi e intese lecite e illecite che non gli consentono più un'azione politica disinteressata, onesta, equidistante ed equilibrata. Questo è il nostro mondo, e dobbiamo tenercelo così comè.
commento di Anpo inviato il 2 ottobre 2009
"SI FACCIA UN ACCORDO FRANCESCHINI / IGNAZIO MARINO !!!!!!!"

Magari!!!!!


Poi ognuno naturalemnte scegli chi vuole ma personalemnte credo che la scelta debba avvenire giudicando tutti e tre da quello che hanno fatto e stanno ancora facendo. Immaginare scenari in cui sono coinvolti e valutarli in astratto mi sembra rischioso e fuorviante.
commento di Rotondi inviato il 2 ottobre 2009
Mi piace la discussione nata intorno alla analisi di nickred, perché tocca uno dei nervi scoperti del partito: fai politica perché ti piace o fai politica perché ti serve? E' ovvio che il confine tra le due cose non è netto, e che, visto che non siamo nati ieri, in ogni partito è inevitabile la componente utilitaristica. Per intenderci, si va dal geometra con studio nel paesino che è anche assessore ai lavori pubblici, o al consulente di amministrazioni che fa il sindaco, e via in crescendo fino alle situazioni descritte bene da nickred. Ora, in molti, avevamo sperato che nel nuovo PD la componente del "faccio politica anche scapito del mio lavoro perché mi piace il progetto e ci credo" sarebbe stata il nuovo che sarebbe entrato e avrebbe messo sotto controllo quelli del "faccio politica perché mi serve". Questa componente infatti non va demonizzata ed ha anche una funzione di progresso, purché il tutto avvenga in modo onesto, trasparente, condiviso e controllato dal partito. Questo dovrebbe finalmente diventare il PD! Ora identificare una componente con Bersani e l'altra con Franceschini è scorretto e ingiusto, tuttavia anche gli umori e le sensazioni vanno ascoltate in questa fase, ed anche le esperienze ed i percorsi personali contano. Franceschini interpreta di più la politica dei non professionisti? Forse vale la pena di provarci. Però questo rinnovamento va portato avanti chiunque vinca: la chiave è la partecipazione di nuovi iscritti alla vita del partito.
commento di clint333 inviato il 2 ottobre 2009
No Cilloider,
la tua posizione è da PERDENTE NATO, e probabilmente te la porterai in tomba.
Con la tua real politik lo stanno mettendo letteralmente nel culo a percentuali sempre più alte di persone, stanno smantellando lo stato di diritto a favore delle organizzazioni criminali, vivi in un paese dove un inquisito per droga e corruzione (tarantini) si sente in diritto di dire a Santoro (un professionista della TV) di non mandare in onda servizi sul suo conto ! Stiamo impazzendo, abbiamo perso il senso della realtà, altro che real politik, questa è MERDA.

E se ne eswce proprio con le persone che tu NON STIMI, quelle che non sanno vivere collusi con tutti e con tutto, con coloro che non sono politici ma semplicemente amministratori della "cosa pubblica".
Nolente o dolente il futuro del Pd è nelle mani di Franceschini e Marino. La coppia di cacca D'Alema-Veltroni ha fatto letteralmente schifo, ha infangato un partito che ancora dieci anni prima del loro avvento era sul 30% ed aveva fatto quasi tutte le conquiste sociali del dopoguerra ! Io preferisco NON POLITICI, voglio il Primato della politica, metre con i tuoi POLITICI il primato ripassa alle lobby di sempre.
Su C&L Letta è indagato da nove mesi perché non hanno i soldi per pagare decine di milioni di IVA. Se Bertone non la smette di rompere i coglioni e giocare a fare il capitalista il Vaticano salta per aria, perché la gente è stufa, e hai voglia di avere il potere se poi in chiesa i preti vengono presi per il culo e additati come stronzi ! Il potere, come vedi, non è solo nelle mani delle lobby, ma ci rimane con gente che ragiona come te !
commento di nikred inviato il 2 ottobre 2009
caro Ihaveadream altro che malsana: la tua idea è benefica. Sono certo che un "ticket" Franceschini-Marino darebbe aria nuova al Pd, e ci farebbe ritrovare il piacere di fare politica. In verità nel mio circolo l'abbiano un po' sperimentato questo abbinamento, scambiandoci i voti per il candidato regionale. Pensa che abbiamo avuto anche voti di amcuni che erano considerati "bersaniani doc". A Cilloider non so cosa dire: la mia cultura politica è molto diversa dalla sua. Io sono tendenzialmente portato a considerare, valutare persone, idee e comportamenti. Non demonizzo certo gli affari leciti, corretti e trasparenti; odio invece, quelli fatti in nome della Fede che si "sposano" perfettamente con quelli che li fanno nel nome dell'ideologia. Questo mondo non dovrebbe essere il nostro mondo. E non pensare che qualcuno di noi viva nel mondo balocchi. E' un'offesa all'intelligenza altrui. Pensa soltanto che c'è pure chi desidera solo vivere in un mondo un po' più pulito e in un partito in cui nessuno debba mai vergognarsi di alcunché. E' possibile? Io e altri, come vedi, ci speriamo
commento di cilloider inviato il 2 ottobre 2009
CL = Comunione e Liberazione ...la parte più a Destra del mondo cattolico credo...
Hanno scuole, asili, collegi e mense universitarie....se sei di CL hai buone oppurtunità di vincere un concorso...

E' Vero è una lobby...che chiede...perchè può permettersi di farlo...
"non perché "non avrebbero nulla da dire", ma perché "non hanno mai avuto nulla da dare"
Anche questo è politica...forse soprattutto questo...l'abilità e l'onestà del politico eletto sta nel saper conciliare gli intenti dell'elettorato con le regole e le strutture di un potere vigente..
E' brutto...ma non siamo nel paese dei balocchi.
Franceschini e la sua squadra sarebbero capaci di fare questo?
Non credo..per questo considero Franceschini un buon demagogo...ma uno scarso politico.
Sia chiaro non patteggio per Bersani...assolutamente....ma cerco solo il buon senso, a mio avviso la situazione italiana non può permettersi un Franceschini...per quanto bravo e buono sia...
Marino è comunque una sintesi migliore del segredario.
commento di cilloider inviato il 2 ottobre 2009
Chiediti perchè Cl ha così difeso Consorte e C. all'epoca dello scandalo Unipol... Informiamoci, per favore, prima di sparare caz..te demagogiche.

Io me lo sono chiesto e tu?

Scandalo Unipol? io non mi sono scandalizzato! Forse ho un concetto di potere diverso...Forse ritengo che l'ideologia non sia sinonimo di amministrazione...Forse so che purtroppo per fare qualsiasi cosa bisogna sempre e comunque trovare dei compromessi..

"L'avere una banca" come detto da Bersani ...non era certo una cosa così colpevolizzante in uno stato capitalista ...dove lobby di potere molto più ampio erano già penetrate da tempo in tutti i settori economico e sociali.

Il banco ambrosiano in fin dei conti....cosa era?

Già si vuole fare la battaglia con il fucile a tappi contro chi da tempo usa i cannoni.
commento di Ihaveadream inviato il 2 ottobre 2009
Caro nikred,

io sono quello delle idee malsane; ne vuoi una per vincere alle primarie ?

SI FACCIA UN ACCORDO FRANCESCHINI / IGNAZIO MARINO !!!!!!!

Uniamo le 2 migliori forze d'innovazione e il partito sarà sicuramente mescolato .

Ovvio che questo comporterà da parte DI fRANCESCHINI una presa di posizione forte sulla laicità del partito e Marino dovrà concedere qualcosa ai cattolici , ma che dobbiamo essere solo noi simpatizzanti a dover accettare compromessi !?

che ne pensi ?
commento di Rotondi inviato il 2 ottobre 2009
Bravo nickred, condivido in pieno la tua analisi. Ovviamente, ciò che dici si focalizza su alcuni aspetti deteriori e penso che non intenda demonizzare una parte così vitale del partito come quella che sostiene Bersani. A sostegno della tua analisi, ricordo però che, dopo lo scandalo Consorte-Unipol, il blocco che si ritrova in Bersani, e Bersani stesso, non si sono candidati, ma sono ricorsi a Veltroni e Franceschini.....
commento di nikred inviato il 2 ottobre 2009
cilloider, "buona domanda" la mia, pessima la tua risposta. Pessima, demagica e frutto di incolpevole (non penso "consapevole") disinformazione. Comunione e liberazione non ha mai avuto alcun rapporto con i cattolici democratici non perché "non avrebbero nulla da dire", ma perché "non hanno mai avuto nulla da dare". E per questo sono li suoi peggiori nemici. Perché i cattalici democratici (e te lo dice uno che ha frequentato GIGANTI cone Albertino Marcora, Luigi Granelli, Mino Martinazzoli...) da sempre hanno avversato l'integralismo (io direi "manicheismo") religioso di Cl, e sempre denunciato la strumentalizzazione della religione piegata agli affari. Ha invitato Bersani perché, appunto, Bersani è da tempo punto di riferimento della Compagnia delle Opere nel Pd. E infatti la Cdo gli affari li fa, e copiosi, con la Lega delle Cooperative. Chiediti perchè Cl ha così difeso Consorte e C. all'epoca dello scandalo Unipol... Informiamoci, per favore, prima di sparare caz..te demagogiche.
commento di cilloider inviato il 2 ottobre 2009
" osannandolo come uno dei loro, l'ex comunista Bersani al Meeting di Rimini e non il cattolico Franceschini Se riusciamo a darci una risposta onesta, senza pregiudizi, forse capiremo perché è necessario votare Franceschini"

Buona domanda che tra l'altro mi ero posto anche io...ma la risposta è diversa..
Bersani è un politico, Franceschini un demagogo..

La domanda da porsi è diversa...cosa avrebbe detto Franceschini in quell'occasione?

informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
11 maggio 2008
attivita' nel PDnetwork