.
contributo inviato da team_realacci il 29 settembre 2009
Da dove vengono i prodotti che acquistiamo ogni giorno? Chi li ha fatti, e con quali costi per l’ambiente? Che cosa gli succede dopo che vengono buttati? Risponde a queste domande Fred Pearce, uno dei più quotati giornalisti ambientali del mondo, nel libro 'Confessioni di un eco-peccatore', edito da Edizioni Ambiente.

Pearce ha viaggiato in più di venti paesi per conoscere le persone e i luoghi da cui provengono le cose che usiamo quotidianamente. Dalle miniere d’oro del Sud Africa agli allevamenti di gamberi in Bangladesh, dalle fabbriche di giocattoli cinesi ai campi di cotone in Australia, indagando sugli aspetti economici, ambientali e morali "di quel gigantesco processo chiamato 'globalizzazione'”. Ne emerge "un quadro spiazzante, che mette in discussione luoghi comuni e presunte verità care a una parte del pensiero ambientalista, e indica soluzioni possibili ai grandi problemi della nostra epoca".

'Confessioni di un eco-peccatore' è "un libro splendido- dice il guru ambientalista James Lovelock- Fred Pearce è uno dei pochi che capisce la Terra per come è realmente: dobbiamo ascoltarlo tutti".

Pearce è il consulente ambientale di 'New Scientist' e collabora con 'The Independent', 'The Guardian' e con 'London Daily Telegraph'. Ha scritto svariati rapporti per l’Unep, la Banca Mondiale e per l’Agenzia europea per l’ambiente.

Fonte: Dire
29 settembre 2009

TAG:  SPRECO  ECO-PECCATORE  FRED PEARCE  EDIZIONI AMBIENTE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork