.
contributo inviato da Marina Asti il 16 settembre 2009

 

La scorsa settimana gli interventi di due Assessori regionali hanno fatto il punto sulle problematiche ambientali dell’Astigiano.
 
Su La Stampa del 05.09.0 9 (http://archivio.lastampa.it/LaStampaArchivio/main/History/tmpl_viewObj.jsp?objid=9534567 ) l’Assessore all’ambiente De Ruggiero ha parlato dei Parchi di Valmanera e Loazzolo, della situazione della bonifica della Val Bormida, di rifiuti e di depurazione.
 
L’Assessore all’Agricoltura Tarocco (http://archivio.lastampa.it/LaStampaArchivio/main/History/tmpl_viewObj.jsp?objid=9536420 ), con una lettera rivolta alla Consulta della Associazioni Ambientaliste Astigiane ha invece fatto sapere di non essere disponibile a patrocinare il progetto dell’Agrivillage in Val Rilate. L’assessorato promuove la valorizzazione delle produzioni tipiche purchè venga realizzato nel rispetto della sostenibilità ambientale e del minor consumo del territorio.
 
Queste dichiarazioni saranno anche un anticipo di campagna elettorale, ma finalmente le problematiche ambientali della provincia di Asti trovano visibilità nella politica regionale.
Non mancheremo di richiedere ai candidati impegni precisi in questi ambiti nei programmi elettorali per le prossime amministrative.
TAG:  POLITICA  REGIONE  AMBIENTE  ASTI  CONSUMO DEL TERRITORIO 

diffondi 

commenti a questo articolo 1
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
1 aprile 2008
attivita' nel PDnetwork