.
contributo inviato da giancarlo il 28 agosto 2009

ECOFESTIVAL 2009


L’Unione Giovani Indipendenti (U.G.I.) di Colleferro, presenta il 4 e 5 Settembre 2009 due serate dedicate all’ambiente con manifestazioni sportive e musicali che si terranno presso il piazzale della piscina comunale di Colleferro.  

Stand enogastronomici a base di prodotti biologici provenienti dalle coltivazioni di terreni sequestrati alla mafia, permetteranno di degustare una cena sotto le stelle; l’obiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione ambientale, sulla tutela dei diritti alla salute e sullo sviluppo sostenibile ed eco-compatibile, soprattutto in un anno come il 2009 che ha segnato per sempre il nostro territorio in negativo.

E’ il terzo anno consecutivo che ha luogo questa iniziativa. Quest’anno l’ecofestival si introduce in un contesto segnato da episodi di intollerabile gravità. Grazie agli interventi dei carabinieri del Nucleo operativo ecologico (Noe) infatti, sono emersi gli illeciti ambientali che coinvolgono le attività dei due termovalorizzatori di Colleferro in cui è stato bruciato di tutto, senza alcun controllo e chissà per quanto tempo. Tredici arresti nel marzo 2009 hanno interrotto un ciclo di attività scellerate che hanno messo a repentaglio l’aria e l’acqua del nostro territorio.

L'indagine sulla salute della popolazione datata 30 settembre 2008 lo conferma: alfa/beta/gamma-esacloricloesano, policlorobifenili, diossine e metalli pesanti come cadmio, mercurio e piombo sono stati trovati nel sangue delle persone che vivono e lavorano nella Valle del Sacco.

E’ stato più facile mettere a rischio la salute di una popolazione intera, con il chiaro intento di risparmiare sui combustibili degli inceneritori, piuttosto che utilizzare l’impianto come si deve. Solo con il commissariamento del sito e il presidio militare dei Carabinieri è stato bruciato il cdr, unico combustibile lecito derivato dalla lavorazione dei rifiuti, garantendo così il rispetto dei livelli d’emissione degli inquinanti.

 

Questo è l’ambiente in cui viviamo, l’aria che respiriamo ed è necessario non distogliere l’attenzione da tali problemi.

L’iniziativa dei giovani dell’UGI, ci sembra meritevole tanto più perché organizzata da ragazzi che ci fanno sperare in un futuro migliore rappresentato da personalità più mature e consapevoli delle conseguenze del proprio operato. Vorremo dire che in questi ragazzi vediamo quella civiltà che in qualche modo speravamo di incontrare nell’evoluzione storica del nostro paese ma che ancora non riusciamo a trovare, in particolare in chi amministra la cosa pubblica.

Queste sono le iniziative da promuovere e devono diventare la cassa di risonanza per chi si spende a garanzia dei beni di tutti: aria, acqua e salute a cui non possiamo e non vogliamo rinunciare!

Di seguito citiamo solo alcuni degli articoli comparsi sulle testate dei quotidiani italiani più importanti che riassumono in ordine cronologico gli eventi più rilevanti.

21 Luglio 2005 Cianuro uccide 25 vacche nelle campagne di Anagni. Gli animali sono morti stecchiti dopo aver bevuto l' acqua del Rio Mola Santa Maria, un affluente del Sacco.

15 Luglio 2006 Per rilanciare la Valle del Sacco 100 mila ettari destinati al 'no food'

9 Dicembre 2008 ANAGNI - Inquinamento dei fiumi della Valle del Sacco al centro di proteste

13 Gennaio 2009 Valle del Sacco, la verità nascosta per trent'anni

19 Gennaio 2009 VALLE DEL SACCO: DA VENERDI' BONIFICA ZONA INDUSTRIALE COLLEFERRO

9 Marzo 2009 Colleferro, rifiuti tossici nell’inceneritore. Tredici persone agli arresti domiciliari, 25 indagati, due termovalirazzori dell' impianto di Colleferro, alle porte di Roma, posti sotto sequestro

10 Marzo 2009 COLLEFERRO - Legambiente: "Le ecomafie lavorano anche nel Lazio"

10 Marzo 2009 L' inceneritore dei veleni: tredici in manette

30 Luglio 2009 La procura della Repubblica di Velletri ha concluso le indagini

Giancarlo .

TAG:  AMBIENTE  INQUINAMENTO  SEGNI  TERMOVALORIZZATORE  COLLEFERRO  ECOFESTIVAL 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
21 giugno 2009
attivita' nel PDnetwork