.
contributo inviato da democratici-digitali il 26 agosto 2009

Articolo originario:  http://www.democratici-digitali.com/content/il-piano-strategico-di-obama-innovazione-economia-digitale-parte-prima-principi-fondamentali

 

Obama: Fonte - WikipediaObama: Fonte - Wikipedia

Subito dopo l’insediamento alla Casa Bianca, il presidente USA Barak Obama ha reso noto il suo piano strategico per rinnovare l’economia statunitense. Il piano fa un fortissimo affidamento sull’utilizzo delle tecnologie digitali, attraverso lo sviluppo di una nuova e moderna infrastruttura di telecomunicazioni, forti incentivi alla ricerca scientifica e alla scuola, la trasparenza, il libero scambio delle idee, la salvaguardia del pluralismo nei media.

Scienza e tecnologia secondo Obama

L’agenda di Obama sulla scienza e tecnologia (qui in inglese e qui tradotta in italiano a cura di Apogeonline) parte dal presupposto che occorra "garantire il pieno e libero scambio delle idee attraverso un’Internet libera e il ricorso diversificato ai vari mezzi di comunicazione". Fondamentale per raggiungere tale obiettivo sono (tra l’altro) le seguenti azioni.

  • Proteggere la libertà di Internet: Internet deve il suo successo al fatto di essere il network più aperto della storia. Deve continuare a essere tale. Barack Obama sostiene fermamente il principio della neutralità della rete per difendere i benefici della libera concorrenza su Internet.
  • Incoraggiare il pluralismo nella proprietà dei media: Barack Obama crede che le regole che assicurano il pluralismo nei media siano cruciali nel pubblico interesse. Sfortunatamente negli anni passati la Federal Communications Commission ha promosso le fusioni piuttosto che la pluralità. Da presidente, Obama incoraggerà la diversificazione nella proprietà dei media tradizionali, promuoverà lo sviluppo di canali sui nuovi media per l’espressione di diversi punti di vista e farà chiarezza sugli obblighi di interesse pubblico spettanti alle radio e alle tv che occupano le frequenze nazionali.
  • Salvaguardare il nostro diritto alla privacy: le piattaforme per la libera circolazione delle informazioni del 21° Secolo possono indurre le istituzioni a violare la privacy dei cittadini. Da presidente, Barack Obama rinforzerà le misure di protezione della privacy in funzione dell’era digitale e si servirà dell’efficacia della tecnologia per impedire violazioni governative o commerciali alla riservatezza personale.
  • Sviluppare la banda larga di nuova generazione: Barack Obama crede che l’America dovrebbe guidare il mondo in quanto a penetrazione della banda larga e accesso a Internet. La nostra nazione ha assicurato a ogni americano l’accesso al servizio telefonico e all’elettricità, senza tenere in considerazione il ceto economico, e Obama farà lo stesso per l’accesso a Internet a banda larga. Obama e Biden credono di poter raggiungere la banda larga reale in ogni comunità americana attraverso una combinazione di riforma dell’Universal Service Fund, miglior uso dello spettro nazionale delle frequenze wireless, promozione dei servizi, delle tecnologie e delle applicazioni di nuova generazione, e nuovi incentivi fiscali e prestiti.
  • Investire nella scienza: Barack Obama e Joe Biden sostengono il raddoppio dei fondi federali per la ricerca di base in dieci anni, modificando l’atteggiamento del governo federale dall’essere una delle più antiscientifiche amministrazioni nella storia americana al diventare quella che abbraccia la scienza e la tecnologia. Questo incoraggerà l’innovazione interna, aiuterà a garantire la competitività commerciale della tecnologia statunitense e assicurerà che in America prosperino le professioni del 21° Secolo.
  • Fare dell’istruzione matematica e scientifica una priorità nazionale: Obama e Biden assumeranno insegnanti tra i laureati in matematica e scienze e appoggeranno gli sforzi per perfezionare la loro formazione con professionisti sul campo. Lavoreranno anche per garantire che tutti i bambini abbiano accesso a un valido piano di studi scientifico in tutti i livelli scolastici.
  • Localizzare gli aiuti accademici per gli studenti di matematica e scienze: nel 2007 Barack Obama ha introdotto il National STEM Scholarship Database Act, che lancerà un innovativo database online allo scopo di coordinare informazioni e opportunità di finanziamenti disponibili in campo scientifico o tecnologico in ambito governativo o di risorse pubbliche o private. L’accesso alle informazioni è cruciale in particolar modo per gli studenti di college di prima generazione, che potrebbero altrimenti ricevere indicazioni limitate su come perseguire con successo, e finanziare, una laurea in scienze o in tecnologia.
  • Aumentare il numero dei laureati in scienze e matematica: Obama e Biden aumenteranno l’insegnamento di scienze e matematica nell’educazione primaria e secondaria per preparare più studenti a studi di questo tipo nei college. Lavoreranno per aumentare il numero di diplomati in scienze e ingegneria e incoraggeranno gli studenti a perseguire una laurea studiando matematica e scienze. Lavoreranno inoltre per aumentare la quota di minoranze e donne nella filiera della scienza e della tecnologia, sfruttando la varietà dell’America per soddisfare l’aumento di domanda di manodopera qualificata. Le sfide del 21° Secolo possono essere vinte soltanto combinando le diverse capacità di persone provenienti da ambienti differenti. "La varietà dell’America è un chiaro vantaggio competitivo, se lo sappiamo usare" sostiene Obama.

(fine prima parte)

Articoli collegati in questo sito

Link

TAG:  OBAMA  DIRITTI DIGITALI  INNOVAZIONE  PLURALISMO INFORMAZIONE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
22 agosto 2009
attivita' nel PDnetwork