.
contributo inviato da Cervello_Acceso il 24 agosto 2009

La condanna del PD alle aggressioni omofobe di questi giorni (un fenomeno in costante crescita da almeno due anni) e' il minimo sindacale che ci si puo' aspettare da un partito politico occidentale. Rimane il senso di disagio che il PD sembra continui ad avere quando si tratta della comunita' LGBT (lesbiche, gay, bisessuali e transgender) italiana. Infatti quest'anno alla festa del PD e' stato deciso di "oscurare" totalmente la realta' GLBT e non vi sara' alcun dibattito pubblico e confronto tra organizzazioni e politici sui temi dei diritti e della lotta alle discriminazioni. Pare essere un (ulteriore ahime) passo indietro.

TAG:  OMOFOBIA  OMOSESSUALITÀ  DIRITTI  AGGRESSIONE  GAY  GAY VILLAGE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
10 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork