.
contributo inviato da gdgrottaglie il 18 agosto 2009



I Giovani democratici di Grottaglie aderiscono a "Porta la sporta", campagna informativa promossa dall'Associazione Comuni Virtuosi per sensibilizzare riguardo l'uso nocivo e spesso spropositato dei sacchetti in plastica.

Porta la sporta!
Questa campagna promossa dall'Associazione Comuni Virtuosi è una campagna totalmente propositiva che vuole dimostrare come sia facile modificare stili di vita errati semplicemente diventandone completamente coscienti e attuando semplici accorgimenti per poterli prevenire. Stiamo parlando dell'uso o meglio dell'abuso della busta di plastica che è l'oggetto che più abbonda nelle nostre case (provate a contarle...), che riveste e trasporta OGNI NOSTRO ACQUISTO, un oggetto usato per pochi minuti ma che può durare anche CENTO anni.
Spesso ci viene dato “gratuitamente” ma il costo è nascosto in un pesante pedaggio che tutti paghiamo; in un inutile spreco di risorse energetiche non rinnovabili (deriva dal petrolio) ma soprattutto in termini di danno ambientale.
Purtroppo i sacchetti vengono spesso incivilmente abbandonati o finiscono comunque nell'ambiente per opera di agenti naturali come acqua e vento, intasando scarichi con conseguenti allagamenti e attraverso corsi d'acqua raggiungono mari e oceani.
Qui avvengono i maggiori danni poiché i sacchetti agiscono come serial killer per la fauna marina e per gli uccelli che vi rimangono imprigionati.
La plastica dopo la morte dell'animale torna libera di uccidere ancora e dopo un lentissimo processo di foto degradazione di centinaia di anni si scompone in particelle tossiche sempre più piccole che è dimostrato siano già entrate nella catena alimentare dell'uomo.
Questa campagna si è ispirata e si affianca a molteplici iniziative internazionali che associazioni di diversa composizione, su base volontaria, stanno attivando in ogni parte del mondo (ad esempio il movimento PLASTICBAGFREE CITIES in Inghilterra) dimostrando che è possibile bandire questo oggetto dal nostro quotidiano utilizzando borse e altri contenitori riutilizzabili come si andrà a vedere. Si è scelto la busta di plastica non perché questa da sola rappresenti il principale nemico per l'ambiente ma perché il livello raggiunto nella sua diffusione e la sua presenza pervasiva ne hanno fatto l'ICONA di un consumismo selvaggio e fuori controllo.

Perché?
Perché usare per pochi minuti un oggetto che può durare anche cento anni ?
Stiamo parlando del sacchetto di plastica che spesso ci viene dato “gratuitamente“ ma per cui tutti paghiamo un caro prezzo!
- Costituisce un’inutile spreco di risorse energetiche non rinnovabili, deriva dal petrolio
- Deturpa e inquina per centinaia di anni ogni luogo del pianeta
- Per opera di agenti naturali e attraverso scarichi e corsi d’acqua raggiunge mari e oceani dove diventa un serial killer.
I sacchetti uccidono ogni anno oltre centomila esseri viventi:
mammiferi marini, tartarughe, uccelli,... che li inghiottono scambiandoli per cibo o che vi rimangono intrappolati morendo per fame o asfissia.

ORA LO SAI, PARTI DA QUESTO PICCOLO GESTO PER MODIFICARE STILI DI VITA INSOSTENIBILI, FAI UN USO INTELLIGENTE DELLE RISORSE DEL PIANETA.


Per scaricare materiale informativo da utilizzare clicca su questo link.
Per maggiori informazioni contattaci o visita il sito www.portalasporta.it
TAG:  AMBIENTE  SACCHETTI  PLASTICA  BUSTE  PORTA LA SPORTA  ASSOCIAZIONE COMUNI VIRTUOSI 

diffondi 

commenti a questo articolo 1
commento di norete4 inviato il 18 agosto 2009
BRAVISSIMI ORA PERO? SOTENETE IL NUOVO...
IGNAZIO MARINO SEGRETARIO.....
Puo' essere il candidato vincente che puo' far risorgere il Centrosinistra Italiano!

Accedete ai suoi siti e sostenete la sua campagna per il bene del PD e del Paese.

WWW.SCELGOMARINO.IT - WWW.IGNAZIOMARINO.IT -WWW.SCELGOMARINO.IT - WWW.IGNAZIOMARINO.IT -WWW.SCELGOMARINO.IT - WWW.IGNAZIOMARINO.IT -WWW.SCELGOMARINO.IT - WWW.IGNAZIOMARINO.IT -WWW.SCELGOMARINO.IT - WWW.IGNAZIOMARINO.IT -WWW.SCELGOMARINO.IT - WWW.IGNAZIOMARINO.IT -
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
10 agosto 2009
attivita' nel PDnetwork