.
contributo inviato da alessandrolanteri il 14 agosto 2009
Cos'è successo? Una torma di polizia, finanza e altro hanno assaltato ESAGERANDO UN FILO le spiagge imperiesi. Obiettivo finale: un perfido venditore di cocco fresco. Tripudio sui giornali locali, ovviamente.

Si poteva tacere? ovvio che no!



“Preposto che non abbiamo alcuna intenzione di insegnare come si lavora a nessuno nè criticare il faticoso lavoro svolto dalle forze di Polizia, ci chiediamo se era proprio il caso di fare un'operazione così troppo di facciata e poco efficace come quella che è stata fatta ieri sulla spiaggia di Imperia”

Lo sostiene il partito dei giovani democratici di Imperia, che poi prosegue: “Un dispiego di forze di Polizia così elevato è stato fatto a nostro avviso solo per un'operazione di facciata: non era più facile che qualche poliziotti in borghese si fingesse bagnanti e prendessero senza troppa confusione i "pericolosissimi criminali"? Oltretutto questa operazione è stata fatta in piena estate sotto Ferragosto dove le spiagge si riempono di bagnanti”. Si vuole tutelare la sicurezza o fare demagogia?
Al di là della legge sul reato di immigrazione clandestina, che non risolve alcun problema, se davvero si volesse solo come dice il governo "risolvere il problema" si farebbero  operazioni non di facciata, i venditori abusivi girano tranquilli per la città non sono così irragiungibili è proprio il caso di fare una boutade estiva ci sempre di pessimo gusto. Con la sola linea dura non si risolvono i problemi c'è una parola che ormai è uscita di moda ma che forse non sarebbe male riconsiderare: integrazione”. (da sanremonews)

A Sanremo, dopo LA SEDUTA DELLA SETTIMANA SCORSA è saltata fuori un'altra manifestazione di protesta contro le fantaordinanze del sindaco Zoc.

"Un gruppo spontaneo di una cinquantina di persone, tra cittadini e appartenenti al Partito Democratico ha manifestato, intorno alle 19, in piazza Colombo, a Sanremo, contro la politica del sindaco Maurizio Zoccarato del Pdl, e in particolare contro il pacchetto sicurezza che prevede, a detta dei manifestanti, troppe restrizioni. Nel corso del presidio – sono intervenuti anche gli agenti della polizia municipale, lamentando alcune irregolarita' e ne e' nata una piccola discussione – sono stati distribuiti volantini e mostrati slogan di protesta.

Diversi gli inviti al sindaco a ritirare le ordinanze che vietano di sedersi sulle vasche di piazza Colombo a chi ha più di 12 anni e meno di 65 anni e contro la chiusura serale dei phone center. 'Sanremo citta' dei fiori e dell'apparenza, no ai divieti', cita uno slogan. Altri cartelli invitano il sindaco ad ammettere l'inutilita' del pacchetto sicurezza, considerando i dati che parlano, in linea generale, di un calo dei reati tra il 2007 e il 2008, vanificando qualsiasi emergenza." (da riviera24)


TAG:  POLIZIA  PIAZZA  SPIAGGIA  ORDINANZE 
Leggi questo post nel blog dell'autore demim
http://demim.ilcannocchiale.it/post/2314190.html


diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
18 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork