.
contributo inviato da Anpo il 6 agosto 2009

La produzione industriale in Italia è calata del 1,2% nel Mese di Giugno rispetto al mese precedente. La variazione congiunturale della media degli ultimi tre mesi rispetto a quella dei tre mesi immediatamente precedenti è pari a -3,9 per cento. Il dato tendenziale evidenzia, inoltre, un calo del 19,7%, che depurato dagli effetti di calendario (i giorni lavorativi di giugno sono stati 124 contro i 125 del 2008) sale a -21,9%. Tali dati sono in controdenza con le previsioni che parlavano di un aumento della produzione del +0,4% 

Nelle Stati Uniti invece il dato è meno peggiore delle previsioni che parlavano di un calo dell0 0,7%. In dato reale infatti è del -0,4%.

Insomma ci stiamo orientando a fare peggio del Paese più colpito dalla crisi malgrado le rassicurazione del Ministro Tremonti e di Berlusconi sulla solidità del nostro sistema bancario, sul fatto che la crisi era stata ampiamente prevista e sul fatto che i suoi effetti sono puramente psicologici. 

TAG:  BERLUSCONI  TREMONTI  CRISI  PRODUZIONE  ECONOMIA  USA  ITALIA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di fabio.cerritelli inviato il 6 agosto 2009
Questo accadrà il prossimo anno in tutti i dati macroeconomici: gli altri paesi europei e gli usa saranno in leggera ripresa e noi ancora in negativo; speriamo che gli italiani si sveglino prima delle regionali 2010.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
11 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork