.
contributo inviato da rollosteva il 3 agosto 2009
Nel paese dove voglio vivere, non deve essere possibile che una persona condannata per essere stato l'esecutore materiale di una strage come quella avvenuta alla stazione di Bologna, possa "estinguere la pena". No, non voglio vivere in un paese come questo, che permette simili aberrazioni ... . Pena estinta .... non vi è pena che si possa estinguere per un crimine di tale ferocia .... 
TAG:  FIORAVANTI  BOLOGNA  STRAGE  PAESE 

diffondi 

commenti a questo articolo 1
commento di clint333 inviato il 6 agosto 2009
Pena estinta per Fioravanti - E' vero. Ma se in questo paese tutti quelli che delinquono facessero anche solo la metà di carcere di quanto ha fatto Fioravanti, saremmo un popolo felice !
Io odio i fascisti, se poi si sono macchiati di crimini li odio fino a volerli morti, ma in questo preciso caso siamo sicuri che Fioravanti sia il colpevole "VERO" di quella strage (che ne ha seguite molte altre!) ?
Io credo che i responsabili siano altri, e probabilmente rivestono alte cariche ... per meriti acquisiti. I nostri politici si riempono la bocca con la lotta alla pena di morte, e, come sempre, cadono nel grottesco: in Italia la pena di morte fa molte più vittime che negli stati uniti ! I condannati a morte dallo stato e dalla malavita connivente con le istituzioni sono un umero impressionante. Provate a contarli e vedrete che siamo tra le prime nazioni al mondo (almeno tra quelle cosiddette "civili"). E NEL FRATTEMPO C'E' CHI CONTINUA A RIEPIRSI LA BOCCA CON LA LOTTA ALLA PENA DI MORTE. Bravi !
commento di Anpo inviato il 5 agosto 2009
dollaro, a parte che il tuo amato Mastella da solo ne ha 9 di mandati (10 con quello che hai contribuito a dargli con il tuo ultimo voto) e a parte che non ho mai avuto problemi a risponderti anche perchè ripeti sempre la stessa litania, che è certo veritiera ma dettata da motivi di campanilismo politico, non certo di sisnitra, perchè se davvero avessi a cuore la moralità dei politici due righine su Berlusconi che pirateggia 35 miliardi di fondi FAS al meridione, o che nomina Bassolino Commissario straordinario per risanare la Sanità che lui stesso a distrutto o che non scioglie il Comune di Fondi infiltrato dalla camorra le avresti scritte, non mi presto certo ai tuoi giochetti in un post dedicato ad una cosa seria come la Strage di Bologna.
Dato che ti interessa solo criticare l'immoralità (vera o presunta) di una parte usando fiumi di parole per l'appartamento a New York di Veltroni e nemmeno un aggetivo contro gli sperperi di Berlusconi in voli di Stato non abbiamo nulla di cui parlare.

Buonaserata e buone vacanze.
commento di dollaro07 inviato il 5 agosto 2009


cara redazione ovvero caro anpo con questo nick che usate a turno per

difendere la parrocchia.

Prima di spiare nelle case degli altri guardate prima a casa vostra e

rispondete se è vero che Fassino e la Moglie in due fanno 11 mandati da

Parlamentari. Ma il massino non era due mandati ?

Siete voi
commento di Anpo inviato il 5 agosto 2009
Mentre l'indagato Luigi Cesareo e il rinviato a giudizio Clemente Mastella occuperanno le loro poltrone fino al 2014.

Bravo dollaro sei riuscito a far meglio
commento di dollaro07 inviato il 5 agosto 2009


ovviamente i coniugi saranno fino al 2013 PARLAMENTARI
commento di dollaro07 inviato il 5 agosto 2009


desidero sapere se risulta vero che Fassino e la moglie sig.ra Serafini si

sono fatti la bellezza di 11 ( UNDICI) legislature nel Parlamento.


Mi è stato detto da un amico desidero verificare .

commento di enricopapà inviato il 4 agosto 2009
la magistratura, come al solito, è serva di tutti! Come premessa per il congresso e per il paese non c'è male!
Io non sono per la pena di morte, ma se il popolo la vuole ben venga! Io non farei il boia per obiezione di coscienza, ma se ci si affida al sorteggio per chi deve aprire la botola..ok!
"I compagni che sbagliano" è un concetto di una extra-sinistra che NON ERA IL PARTITO COMUNISTA ITALIANO: alcuni di questi personaggi sono direttori di giornale, di tg, grossi commentatori (anche commendatori!),..qualche ministro in carica..
Lottare e costruire la politica per ELIMINARE LA PAURA è compito di tutti "gli umani", specie per chi non ha mezzi/strumenti poer essere cittadino degno/dignitoso ma per chi è ricco, potente e protervio.. un pò di paura non farebbe ..molto male!!! La legge è uguale per tutti, e se è sbagliata va cambiata!
commento di Anpo inviato il 4 agosto 2009
Certo, puoi pensarla come vuoi, ma un maggiore rispetto per le risultanze processuali da parte dei politici sarebbe però auspicabile.
Mi pare invece che sia a destra che a sinsitra ci sia "troppa solerzia" nel riabilitare i terroristi.
commento di lancillotto8777 inviato il 4 agosto 2009
commento di Anpo inviato il 4 agosto 2009

scusami, mi sono espresso male.

Cmq permettimi di credere alla sua innocenza a riguardo
commento di Anpo inviato il 4 agosto 2009
No, scusa, ma ti sbagli. Gelli è stato condannato, insieme a Pazienza e altri del Sismi, per depistaggio a seguito del famoso episodio della finta valigia bomba messa sul treno Taranto-Milano che sarebbe douto servire ad avvalorare la tesi del complotto internazionale per la strage di Bologna, quindi è proprio il contrario. Tanto è vero che Gelli fu condannato nello stesso processo che condannò Mambro e Fioravanti.

A parlare di Cia e Mossad è stato il terrorista rosso Ilic Ramirez Sanchez (Carlos lo sciacallo per intederci). Ovviamente anche lui davanti ai giornalisti e non davanti ad un giudice
commento di lancillotto8777 inviato il 4 agosto 2009
commento di Anpo inviato il 4 agosto 2009

la condanna a 10 anni per Gelli dovuta a depistaggio sulle indagine fa capire chi sono i veri responsabili.
La P2 era in contatto con il Mossad e la Cia
commento di Anpo inviato il 4 agosto 2009
Scusa lancilotto ma dire che sono innocenti perchè lo dicono loro e perchè non lo negano per altri crimini mi sembra molto poco.
Un conto è ammettere un omicidio un conto è ammettere una strage.
commento di lancillotto8777 inviato il 4 agosto 2009
commento di Anpo inviato il 4 agosto 2009

Fioravanti & C. non si sono mai dissociati dalla lotta armata e mai pentiti per i crimini commessi. Ma su Bologna hanno sempre negato.
Se fossero stati realmente colpevoli lo avrebbero ammesso come per gli altri fatti.
Dietro la strage di Bologna c'è la P2-Mossad.
Berlusconi che è un ex piduista e quindi partecipe delle trame di Gelli dovrebbe saperne più di noi a riguardo
commento di Anpo inviato il 4 agosto 2009
"stesso discorò però deve valere anche per Adriano Sofri, mandante dell'Omicidio di Luigi Calabresi. Perchè lui può scrivere su La Repubblica?"

Certo. L'ho premesso. Il discorso che ho fatto vale per tutti i terroristi ci mancherebbe.
commento di Anpo inviato il 4 agosto 2009
Ecco vedi sull'alibi c'è un problema. A parte che gli unici testimoni sono gli ex Nar Civardini (anche lui condannato per la strage) e Cavallini (condannato anche lui all'ergastolo) ma Cavallini ha dichiarato che mattina del 2 Agosto era andato a prendere Mambro e Fivoravanti all'aereoporto di Treviso in arrivo da Roma e che poi sono andati appunto a Padova.
Ora il problema è che all'epoca non c'èrano aerei che servivano la tratta Roma Treviso.
commento di lancillotto8777 inviato il 4 agosto 2009
ANPO

stesso discorò però deve valere anche per Adriano Sofri, mandante dell'Omicidio di Luigi Calabresi. Perchè lui può scrivere su La Repubblica?
Pensa se fosse successa la stessa cosa con Fioravanti... apriti cielo.
Mi immagino i titoli sui giornali
"TERRORISTA NERO DIVENTA GIORNALISTA", o "IL KILLER NERO SCRIVE" ecc.
La verità è che la sinistra ha sempre avuto indulgenza verso i "compagni che sbagliano" come venivano chiamati i BRIGATISTI negli anni 70 e ha cominciato a capire chi fossero in realtà solo dopo l'omicidio di Guido Rossa.
Cmq Fioravanti era con Ciavardini e Mambro a Padova. Ma i giudici non hanno ascoltato le testimonianze
commento di Anpo inviato il 4 agosto 2009
Caro lancilotto
Ho capito che ritieni Fioranvanti inncoente per la strage di Bologna. voglio solo sapere perchè? I racconti fatti ai giornali e non ad un giudice in questi anni da Cossiga altri personaggi hanno ben poco peso.

E trovo scandaloso che il sindaco di Roma Alemanno (che non si fatto problemi a trovare un lavoro, sia pure a titolo gratuito a Fioravanti e a sua moglie) usi il peso della sua carica per difendere i due terroristi con argomenti senza capo ne coda.

La realtà dolorosa è che alla faccia del dolore delle vittime molti terroristi (di destra e di sinistra intendiamoci) continuano ad avere i riflettori accesi su di loro perchè molti dei loro amici ora sono politici autorevoli. In questo senso ti linko un'intervista di Fioravanti del 1994 in cui parla dei suoi vecchi amici di AN (http://www.stragi.it/pagina.php?id=loroalgoverno)
commento di lancillotto8777 inviato il 4 agosto 2009
commento di kapuvacante inviato il 4 agosto 2009

allora denunciami, dai per apologia di fascismo!

Io sono libero di avere le idee che voglio e non devo renderne conto a te.

Per quanto riguarda Fioravanti non lo assolvo per i crimini che ha commesso.

I NAR sono e restano degli assassini senza giustificazione.

Fioravanti in quella data era a Padova e ci sono state diverse testimonianze ma i "giudici" asserviti al Sistema non le hanno ascoltate in quanto prendevano ordini da lobby massoniche ben precise che avevano deciso che la strage doveva essere Fascista.

Bologna così come Milano gode di una particolare magistratura schierata politicamente.

Del resto il 50% dei magistrati sono massoni e corrotti, il 40% politicizzati e il restante 10% persone oneste che sono osteggiate dalla maggioranza.

Ecco perchè la magistratura è uno scandalo in Italia
commento di kapuvacante inviato il 4 agosto 2009
oggi ne ho un po' per tutti!
a parte lo sproloquio di lancillotto, che si dichiara fascista (e questo per me è reato) e dovrebbe essere escluso da un forum legato ad un partito antifascista dichiarato, e a parte il fatto che lancillotto evidentemente ha in mano documenti che dimostrano senza dubbio che la sentenza che ha condannato fioravanti è falsa (e lo invito a spiegare perchè non ha consegnato queste prove indiscutibili ai giudici per tempo). ricordo poi a lancillotto che non è cossiga, e non lo era allora, a scrivere le sentenze. a parte questo..

a chi ha aperto questo contributo chiedo: nel paese dove vuoi vivere anche gli assassini di moro e gli esecutori della strage di via fani rimangono in galera e non stanno liberi in giro? perchè in quello in cui voglio vivere io si! per troppi anni la sinistra italiana ha passato il temnpo ad indicare i terroristi "rossi" come compagni che avevano sbagliato in nome di giuste cause e quelli "neri" come feroci criminali. forse entrambi erano una via di mezzo e la misura sarebbe dovuta essere sempre la stessa! con le giustificazioni fuori luogo di personaggi dannosi stiamo permettendo a certa parte politica di riscrivere la storia..

con anpo, come spesso accade, sono d'accordo, e non solo sul giudizio su cossiga! il problema non è se fioravanti fosse o no colpevole di quella strage (sicuramente di altre cose), perchè è la magistratura a dover dare un giudizio su questo. il problema è se un uomo condannato a 8 ergastoli ed oltre 134 anni di carcere possa uscire di galera e diventare uomo libero e partecipare al limite alla vita attiva del paese (come già ha fatto sergio d'elia, suo collega dalle mani pesanti). personalmente sono per il carcere riabilitativo (e contro l'ergastolo) ma questo mi sembra eccessivo!
commento di lancillotto8777 inviato il 4 agosto 2009
commento di Anpo inviato il 3 agosto 2009

Io ho detto che Fioravanti è innocente sulla strage di Bologna.

Non sul resto
commento di rebyjaco inviato il 3 agosto 2009
Se siete contenti così, buon prò Vi faccia. Una ""Giustizia che ancora dopo quarant'anni studia le carte della strage di Piazza Fontana, che non ha scoperto? un cavolo del DC. 10 abbattuto a Ischia, che non sa?, chi ha ucciso Borsellino e Falcone e che fa scomparire documenti, registrazioni, e che in definitiva nemmeno riconosce gli agenti dei propri servizi segreti (ma che segreti), quella, non è Giustizia, non voglio per il MIO Paese questa Giustizia, che trasferisce i Giudici che indagano sui politici, quella che difende i PEGGIORI con tutte le garanzie mostruose inventate dalla politica, e che quando (grazie a pochi coraggiosi) riesce a incastrare un delinquente, questo, è gia stato fatto eleggere in Parlamento e così la fa franca, e se non bastasse, è capace di accettare senza fiatare che qualcuno si faccia una legge tutta SUA per non esere giudicato, questa non può essere chiamata GIUSTIZIA, questa NON E' GIUSTIZIA, e se non ho il coraggio di ribellarmi, MERITO QUESTA GIUSTIZIA. E, se poi, sono anche contento, allora merito che mi prendano a calci in culo almeno tre giorni la settimana. PERO', sento che c'è qualcuno che dice che va bene così, chi si contenta gode e cerca di attaccarsi alla mammmella di questa giustizia. Chiedetelo ai truffati dalle centinaia di Tanzi o Cragnotti o Geronzi, chiedete loro cosa pensano du questa giustizia. Vi ha MAI toccato questa GIUSTIZIA?
commento di nicoli marco inviato il 3 agosto 2009
Fioravanti non è certo uno "stinco di santo" e non doimentichiamo che è un pluriergastolano, condannato,con sentenza definitiva,non solo per la strage alla stazione di Bologna, ma anche per un'altra serie di omicidi, di cui è reo confesso, come ha già ricordato qualcuno.
Comunque è anche vero che sulla strage di Bologna restano ancora tantissimi punti oscuri, sopratutto sui mandanti. Quindi ancora, dopo 29 anni, non è stata fatta completa luce.
Se oggi Fioravanti ed anche la Mambro possomo essere liberi lo si deve alle leggi in vigore e al fatto che la nostra Costituzione prevede la possibilità di un ravvedimento e la pena carceraria è ispirata al concetto del recupero sociale di chi ha sbagliato.
Io, che non sono certo di destra, considero il nostro codice penale giuridicamente corretto e rispondente a criteri di civiltà: la giustizia deve fare il suo corso, ma giustizia non significa vendetta. Spesso ce ne dimentintichiamo, da una parte e dall'altra, secondo la credenza o l'opportunità politica.
Tutto ciò, nturalmente, senza dimenticare le vittime e i loro congiunti, ai quali deve sempre andare comunque la nostra solidarietà e, sopratutto, quella dello Stato.
commento di Anpo inviato il 3 agosto 2009
Non è che essere difeso da Cossiga sia un titolo di merito visto che:
a) all'indomani della strage di Bologna parlò dell'esplosione di una caldaia
b) solo dopo 30 anni si è degnato di ammettere che il DC9 fu abbattuto da un missile (tanto che gli frega se le vittime sono rimaste per tre decadi senza sapere)
c) tutte le commissioni di lui nomiante durante il sequestro Moro erano compsoto da membri della P2
Delle due l'una: o Cossiga è un grande mentitore o è il più grande gonzo della politica italiana.

Quanto alla sentenza se mi dici cosa non ti convince ne possiamo parlare ma francamente le dichiarazioni di Cossiga (prudenmente rese lontano dalla aule di giustizia) o le condanne di Gelli e co. per depistaggio non è contano gran che.

Che poi ci siano ancora lavoro da fare per accertare la verità specie in merito ai mandanti questo è chiaro ma da qui a dire che Fioranvanti è innocente ce ne corre.
commento di lancillotto8777 inviato il 3 agosto 2009
commento di Anpo inviato il 3 agosto 2009

E' una sentenza sbagliata.

Come fai a dire che va rispettata? per 26 anni un innocente è stato accusato della strage ma per fortuna oggi un Pm bolognese ha riaperto l'inchiesta ascoltando l'ex terrorista Venezuelano Carlos che ha parlato di servizi deviati e Mossad dietro la strage.
Kossiga anch'egli ha difeso Fioravanti che a suo tempo accusò.
Le sentenze non vanno sempre rispettate specie quando sono ingiuste
commento di Anpo inviato il 3 agosto 2009
Quando un Tribunale dirà che Fioranvanti è innocente lo dirò anche io. Poi ognuno può aver e la prorpia opinione in merito ma ripeto le sentenze si rispettano sempre.

E in proposito trovo molto grave che, non tu che puoi dire quello che vuoi, un politico come Capezzone usì la sua carica per riscrivere la storia della strage di Bologna in base alle sue opinioni personali.
commento di lancillotto8777 inviato il 3 agosto 2009
commento di Anpo inviato il 3 agosto 2009

Fioravanti resta un assassino.

Non hanno giustificazioni i NAR.

anch'io sono fascista, ma non uccido poliziotti e magistrati servitori dello Stato.

Detto questo sulla strage di Bologna è innocente.

commento di lancillotto8777 inviato il 3 agosto 2009
commento di Anpo inviato il 3 agosto 2009

anche Cossiga persona che gode della mia profonda disistima ha detto che all'epoca si sbagliò ad attribuire ai NAR la strage e che c'era la mano di servizi deviati e lobby
commento di Anpo inviato il 3 agosto 2009
Lancilotto le sentenze si rispettano pure se non ci piacciono. Non credo di dover essere io a parlarti del rispetto per le autorità (di polizia che ha indagato e giudiziaria che ha condananto).

Poi, scusa, vogliamo parlare di Francesco Mangiameli o dei carabinieri Enea Codotto e Luigi Maronese. Anche in quei casi Fioravanti è stato condannato dalla "giustizia di Regime"?

commento di lancillotto8777 inviato il 3 agosto 2009
Fioravanti non ha messo la bomba a Bologna.
Su quella strage è innocente, La strage di Bologna non è fascista semmai è piduista.
Dietro quell'eccidio c'è la P2 come testimonia la condanna per depistaggio sulla strage a carico di Licio Gelli che a sua volta aveva rapporti con il MOSSAD

altro che Fioravanti.

Fioravanti capro espiatorio della "Giustizia di Regime"
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
10 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork