.
contributo inviato da liblab1984 il 2 agosto 2009

Boyko-borisov Che i telegiornali italiani fossero carenti dal punto di vista della politica estera era una cosa appurata. Ma che addirittura facessero un servizio di costume su uno dei fenomeni politici più inquietanti d'Europa non si era mai mai visto. E' quello che è capitato al Tg2: l'ignaro giornalista ha parlato con tono scanzonato del nuovo primo ministro bulgaro Boyko Borisov, mettendo in evidenza il suo passato da "bodyguard", la sua prestanza fisica e paraganandolo ad Arnold Schwarzenegger. La conclusione del giornalista è semplice: Borisov è un omaccione prestato alla politica. Tuttavia la vicenda è molto più complicata: Borisov non è solo un "Terminator" in salsa bulgara, ma uno spregiudicato politico populista, con forti legami con la criminalità organizzata di Sofia. E gli omaccioni come lui in Bulgaria si chiamano "mutras" (brutte facce): ex sportivi, ex lottatori, ex "gorilla" di gerarchi comunisti, ex agenti dei servizi segreti riciclatisi come uomini d'affari ed esponenti di spicco della mafia locale. Insomma, Borisov non è affatto un gigante gentile, ma uno dei leader politici più loschi di tutta l'Unione Europea.

TAG:  BULGARIA  ITALIA  UNIONE EUROPEA  EST EUROPA  COMUNISMO  POPULISMO  DESTRA  TELEGIORNALI  TG2  RAI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
17 dicembre 2008
attivita' nel PDnetwork