.
contributo inviato da slasch16 il 27 luglio 2009

Bossi vuole salvare i giovani padani impegnati nelle missioni di "pace", missioni che esportano la democrazia, come Lenin ed il Che che volevano esportare il comunismo.
Il fatto e' che di padani ce ne sono ben pochi a fare il soldato, la carriera militare e' per chi non ha prospettive di lavoro, quando facevo il militare io gli unici che prolungavano la ferma erano i disoccupati del sud, isole comprese.
Pero', visto che vuole difendere qualche vita, potremmo considerare la sua posizione in positivo ed invece, a me, vengono i brividi.
Non e' che vuole impegnare le forze armate, di pace, che abbiamo all'estero per fare la guerra ai barconi degli extracomunitari?
Niente di piu' facile, senz'altro non rischierebbero la vita, senza dubbio ne farebbero morire molti di piu'.
Come si dice, due piccioni con una fava, ed un pirla, Bossi.
Ogni settimana si inventano qualcosa, per stuzzicare la pancia degli italiani, sperando in qualche voto in piu'. Opportunismo, cinismo, politico, per prendere in giro i loro elettori.


Pubblicato da Slasch16 | Commenti (5)


Tag: politica, attualita, cronaca, immigrazione, informazione, militari, regime, leghisti


Cita il post nel tuo blog     Segnala il post     Aggiungi su del.icio.us     Aggiungi su digg.com     Aggiungi su Google     Aggiungi su Yahoo     Aggiungi su Technorati     Aggiungi su Badzu     Aggiungi su Facebook     Aggiungi su OKNOtizie     Aggiungi a Twitter     Add to Windows Live     Aggiungi a MySpace



TAG:   

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di gianluigi inviato il 27 luglio 2009
Francamente non comprendo il riferimento alle "esportazioni" di comunismo di Lenin (dove?) e di Che Guevera (ma quando mai?). Detto questo, sono sempre stato scettico anch'io sulle missioni "di pace"... quelle stile Bush per intenderci. Non confondiamole con il termine "umanitario", si rischia solo di fare una gran confusione e di non render giustizia a Organizzazioni che meritano solo stima e rispetto.
Ora non mi spaventa tanto la retromarcia di Bossi rispetto allo scontato militarismo di La Russa ed altri esponenti della destra. Mi spaventa di più la posizione di Franceschini che vuole "terminare il lavoro" senza fare alcun distinguo sulle reali motivazioni che hanno spinto l'Italia ad affiancare gli USA in questa Missione e l'escalation che ne è seguita, francamente poco chiara nella dinamica e priva di reali obiettivi a termine.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
25 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork