.
contributo inviato da Ermanno Bartoli il 26 luglio 2009


TEMPI MODERNI

(o “Il dono”)

 

… Nemmeno un anno dopo perse il posto di lavoro. Licenziato a quattro anni dalla pensione perché la banca aveva bisogno di riordinare e razionalizzare il personale.

“Razionalizzare”; ovvero, “fare del male a chi lavora”: da un po’ di tempo in qua si usa dire così.

Si ritrovò col sedere per terra.

Le ultime riforme sociali lo consentivano.

Aveva qualche risparmio che si era mangiato in attesa di andare in pensione.

Andò in pensione con una cifra da fame.

Le ultime riforme sociali e il costo della vita lo consentivano.

Ogni tanto si ritrovava a mangiare alla mensa dei poveri; ex bancario che pur vivendo solo  non ce la faceva più.

Così era anche quella volta, come altre al tavolo della mensa. Però quella volta la minestra era condita da gocce salate che gli scendevano dagli occhi nel piatto. Mentre mangiava, le versava e le riassimilava. Con un magone dentro.

Poi si era addormentato, o forse no… Forse aveva soltanto sognato di farlo, o forse era stato qualcosa di diverso ancora ad accadere; un chissà quale fenomeno strano…

 

 

* da “Bandoneon” (Il dono), racconto - luglio 2009

 

 

Ermanno Bartoli

(Narranauta)

TAG:  LAVORO  NARRATIVA  DIRITTI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
28 giugno 2008
attivita' nel PDnetwork