.
contributo inviato da Jack_Barlow il 24 luglio 2009
Cos'è, questo PD?
"Cosa" vorremmo che fosse, il PD che annuncia di voler vedere la luce al prossimo Congresso?
Una domanda,questa, ben più importante del "Come", perchè è precisamente questa la Domanda Capitale, che potrà ridefinire il futuro dell'Italia, riportando la Sinistra al suo ruolo di portatrice di Progresso , Innovazione, Conoscenza, Solidarietà e Diritti.
Un ruolo, questo, che la Sinistra Italiana ha perduto da così tanto tempo che, tutte le volte che qualcuno ci chiede: Cos'è "Sinistra"?,si resta spiazzati,interdetti,e si finisce per fare la faccia di un D'Alema in Tv ad un dibattito,mentre Moretti lo incalza con la fatidica esortazione: Avanti,dì qualcosa di Sinistra...
E il punto sta proprio qui.
Se facessimo la stessa domanda,o esortazione ad un qualunque aderente di Base,simpatizzante, o elettore del PD, la risposta - credo- sarebbe quasi immediata e spontanea,e si raccorderebbe quasi interamente con la descrizione che ne ho dato prima,che non a caso descrive i veri cardini portanti del PCI del tempo che fu.
Ma la stessa richiesta,posta ad uno qualsiasi del Direttorio (perchè ormai a questo siamo), credo sarebbe non solo più tardiva,ma uscirebbe con difficoltà, dalle loro bocche. Ed il perchè è, purtroppo, molto semplice.
Dicendo le stesse cose, non sarebbero CREDIBILI.

Nessuno, ma proprio nessuno, infatti, può tirarsi fuori dagli schemi di potere, dalle scelte scellerate compiute in questi ultimi 12-13 anni, ossia dal I° governo Prodi.
In primis,l'aver resuscitato Berlusconi dal limbo politico, e cosa peggiore di tutte non aver VOLUTO risolvere il Conflitto di Interessi,lasciando intatte le leggi che regolano la Concessione delle Frequenze Tv.
 Lasciando dunque che un singolo soggetto politico, lo psiconano, si avvantaggiasse in maniera sempre più pervicace del gradito regalo concessogli.
Se è vero,infatti, che Craxi ha creato i presupposti per le fortune del Re di Arcore, sono stati Violante e D'Alema a consolidare le sue prerogative di dominio assoluto sui Media. Un sentito grazie da parte nostra!!!

Ma non è di minor conto lo Scandalo Unipol, una vergogna davvero oscena per chi era stato chiamato a ricoprire il ruolo di guida del partito di Sinistra che nasceva dalle ceneri del glorioso, e ONESTO partito guidato dal grande Enrico.
Uno scandalo messo a tacere- E VA DETTO- nel modo PEGGIORE POSSIBILE.
UTILIZZANDO LE STESSE MISERABILI E VERGOGNOSE TECNICHE TANTO CARE A BERLUSCONI.
DOBBIAMO GUARDARE DRITTI IN FACCIA LA VERITA'.
LA VERITA' E' CHE LA FORLEO E' STATA TACCIATA DI PARZIALITA' E POI OBBLIGATA A DIMETTERSI, MENTRE TUTTO IL SISTEMA - CON LA SOLA ECCEZIONE DI DI PIETRO E DI BEPPE GRILLO(che però ancora a detta di molti sarebbe "solo" un comico)- SI E' INGEGNATO PER VENIRE IN IMPROVVIDO SOCCORSO DEI FURBETTI PESCATI CON LE MANI NEL SACCO.
 
LA QUESTIONE MORALE, NON E' MATERIA DI SCAMBIO, O REVISIONE.

LA QUESTIONE MORALE DEVE ESSERE IL PRESUPPOSTO FONDANTE DEL NOSTRO ESSERE DI SINISTRA, E DEL NOSTRO ESSERE ALTERNATIVI A QUESTA DESTRA.

Da questo principio si dipanano poi le Idee, che diventano le Scelte,e dunque le Politiche che il nostro partito deve portare avanti.

Ecco, queste sono le mie Speranze, credo siano legittime e condivisibili da ciascuno di Voi.

Chi è che si candida a perseguire queste istanze?

Da quanto ho sentito,solo Ignazio Marino può aspirare a incarnare tali obiettivi.
Ho letto il resoconto del suo Intervento Programmatico, e non solo mi sono sentito un poco sollevato, ma ho capito anche come mai sia stato L'UNICO a non opporsi in maniera preventiva a quella che sarebbe stata la Grande Occasione del PD. Ovvero dare a Beppe Grillo la chance non solo di parlare al Congresso, ma di correre per la Segreteria.

Nonostante gli sforzi fatti anche da alcuni personaggi dentro questo sito, infatti, la scelta di negare tale possibilità è stata vissuta dalla grande maggioranza della Base come un clamoroso autogol.
E gli unici a gioirne, ma se possibile senza farsi notare,sono proprio i principali esponenti del partito.
Consci come sono di aver scampato- secondo loro- il più grande pericolo che potesse loro mai pararglisi davanti, ossia un personaggio del seguito e della caratura di Beppe.
Non ho alcun dubbio, infatti, nell'affermare quanto segue:
SE BEPPE AVESSE POTUTO CORRERE PER LA CARICA DI SEGRETARIO, LI AVREBBE SBARAGLIATI TUTTI, E CON PERCENTUALI BULGARE(COSI' COME RIPORTANO TUTTI I SONDAGGI IN RETE) COSTRINGENDOLI POI AL RITIRO DALLE SCENE PER MANIFESTA E PERVICACE INCAPACITA' NEL RICOPRIRE IL RUOLO CHE RICOPRONO.

Perchè LA POLITICA E' PRIMA DI TUTTO AVERE LE IDEE CHIARE SU QUALE SIA IL FUTURO,E POI FARE DELLE SCELTE COERENTI CON LE PROPRIE INTENZIONI.
 il Problema è che,tolta la piccola e timida ombra offerta dal discorso di Ignazio Marino, davanti a tutti noi si apre il Deserto dei Tartari.

E invece, proprio dalle Idee di Grillo, che in qualche modo Marino riprende, DEVE RIPARTIRE IL PD.
PERCHE' LA SCELTA DI INVESTIRE NELLE NUOVE TECNOLOGIE,DI LIMITARE A DUE LE LEGISLATURE,DI ATTUARE UN SEVERO CONTROLLO SU CHI VIENE CANDIDATO, DI PERMETTERE IL WI-FI LIBERO E GRATUITO A TUTTI, L'ACQUA PUBBLICA, SI' AD UN SISTEMA INTEGRATO A LIVELLO NAZIONALE DI RACCOLTA DIFFERENZIATA CHE TRASFORMI I RIFIUTI IN ENERGIA,MATERIE PRIME E LAVORO SONO ESATTAMENTE LE SFIDE CHE QUESTO PAESE E' CHIAMATO A RACCOGLIERE, INSIEME AD UNA SCUOLA MIGLIORE,AD UNA SANITA' PIU' EFFICENTE,E AD UN SISTEMA DI DIRITTI GARANTITI A TUTTI NELLA STESSA MISURA.

E CHE SOLO UN PARTITO DI SINISTRA DAVVERO FORTE ED INNOVATIVO PUO' COMPIERE.

Sarà in grado di farlo uno qualsiasi dei Candidati?

Si aspettano risposte.

Aloha.
Jack_Barlow
TAG:  SEGRETERIA  GRILLO  QUESTIONE MORALE  IDEE PROGRAMMATICHE  FUORI I MANDARINI. 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
14 luglio 2009
attivita' nel PDnetwork