.
contributo inviato da rossouomo il 24 luglio 2009

IL MIO SEGRETARIO...

SE VINCE BERSANI SI CHIAMERA' PIERLUIGI
SE VINCE FRANCESCHINI SI CHIAMERA' DARIO
SE VINCE MARINO SI CHIAMERA' IGNAZIO
SE VINCE ADINOLFI SI CHIAMERA' MARIO 

E' normale che ognuno di noi ha un suo candidato preferito ma nessuno , dico nessuno , in un Partito grande e popolare come il nostro puo' permettersi di dichiarare che la vittoria dell'avvesario puo' determinare scenari spaventosi!
Ho sentito anche chi ha minacciato di andarsene :
 bene se ne vada adesso!!!

L'ELEZIONE E' DEL SEGRATARIO E NON DEL PRIMO MINISTRO

Il Partito si chiama Democratico e chi vince deve rispettare lo sconfitto e viceversa !
Il congresso è una cosa seria e non è un reality dove ci si chiede "chi vuoi eliminare?",in gioco non c'è il governo del paese ahinoi ma il Partito Democratico che deve rafforzarsi ,crescere per non trovarsi impreparato e disorganizzato nelle prossime scadenze!

TAG:  CONGRESSO  SUPPORTER  ADINOLFI  BERSANI  FRANCESCHINI  MARINI  PARTITO DEMOCRATICO  DIALETTICA  CIRCOLI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di rossouomo inviato il 28 luglio 2009
La figura di Silvio Berlusconi ha senza dubbio tolto stimoli a discussioni piu' serie...ad un certo punto la totale assenza di identità ci ha trasformati come suoi dipendenti alternativi!
commento di UZIK inviato il 28 luglio 2009
..un esempio e chiudo,
Cè chi definisce Berlusconi uno psicopatico,la moglie un malato,in questi giorni si vorrebbe umilare il capo del governo con dichiarazioni sulla vicenda "papi" senza far applicare immediatamente quanto previsto dalla costituzione dove al :
" TITOLO IV (rapporti politici) così recita..
art. 54
I Cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore,prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge. "
L'opposizione in parlamento chieda -immediatamente-al Presidente della Repubblica di elevare un richiamo formale al comportamento di Berlusconi in base a quanto stabilito dalla Costituzione e dalle norme che disciplinano i rapporti etico-politici.
Ciao
commento di UZIK inviato il 28 luglio 2009
Gent.mo rossouomo intuisco dalla sua risposta che lei è preparato quello che indica lei sul ruolo di un partito democratico mi trova concorde,ma io credo che la soluzione trovata per attirare consensi sia sbagliata.
Dopo che si definisce il "chi è l'avversario" mai le persone,le loro aspirazioni,nel nostro caso la valenza antidemocratica del PDL
Poi si eseguono azioni "reali" utilizzando tattiche e strategie (la politica vive anche di questo ma non solo..)
Confondere l'attività politica di un partito con l'organizzazione di una coalizione con ideali comuni per governare per mè è strategia sbagliata.
Ciao
commento di rossouomo inviato il 28 luglio 2009
@ UZIK ...
Concordo con lo spirito democratico che hai. Ma la prassi vuole che il Contenuto( IDEE, IDEALI) e il Contenitore (PARTITO) debbono procedere di pari passo!
E' inutile elaborare IDEE se non c'è un Partito che abbia anche la forza logistica di portarle avanti... è vuoto il Partito senza IDEE .
commento di UZIK inviato il 28 luglio 2009
E viene prima il Partito o vengono prima le idee? Rispondo che vengono prima le idee (ideali) supportate dal lavoro territoriale che faccia emergere nuove classi dirigenti e..poi il partito (il contenitore). Ciò è veramente necessario per ridare credibilità all’emancipazione culturale e civile che è dovuta ai lavoratori che vivono sulle loro spalle il disagio del lavoro a termine e dell’erosione dei propri diritti fondamentali.

Questa è una mia opinione democratica
grazie ciao

commento di UZIK inviato il 28 luglio 2009
Chi è "papi"

-:Si sa la storia insegna che la storia non insegna niente.
Come disse Einstein in un'intervista Hitler stava seduto sopra lo stomaco vuoto di un corpo, ma non appena questo stomaco si fosse riempito di cibo Hitler non avrebbe avuto più posto.
Kurt Tucholski, uno dei grandi della letteratura e cultura tedesca di quegli anni esprimeva quello che molti tedeschi pensavano di Hitler: "In fondo, l'uomo politico Hitler non esiste, quel che esiste è solo il gran rumore che riesce a creare intorno a sé."….(“Papi”):-

……l’uomo politico Silvio Berlusconi non esiste,quel che esiste è solo il gran rumore che riesce a creare intorno a se….
Ciao
commento di UZIK inviato il 28 luglio 2009
Io credo che NON SONO LE PERSONE ma GLI IDEALI attorno ai quali costruire un’insieme di persone ed un consenso maggioritario ..mannaggia ..ma questo insegnano oggi i dirigenti del PD. …C’è un prima della PRESA DEL POTERE da saper gestire ..ricorda nella storia GLI IDEALI COMUNI RESTANO PER SEMPRE, le persone passano…,..affidarsi fideisticamente a persone non è proprio corrispondente ad una pratica che si ispira ai valori democratici. Ci sono anche persone che aspettano “Godot” per defilarsi dalle proprie responsabilità democratiche.
Noi democratici abbiamo "papi" da combattere ed un vero democratico si dota dei migliori strumenti (opinioni,principi ed ideali) per attirare il consenso,non si affida ad unti ..imposti dalle "divinità"
(segue)
Questa è la mia opinione.
Ciao
commento di norete4 inviato il 28 luglio 2009
CARO UZIK....
Mi pare alquanto ingeneroso il tuo giudizio... CERTO questo momento non è il più felice ed esaltante per il Centro Sinistra...
Ti inviterei pero' ad abbandonare lo sport nazionale degli Italini "il qualunquismo" ed a riconoscere che comuqnue un Partito che prova a costruire una alternativa al "Berlusconismo Populista" c'è ed è il PD con tutte le sue contradizioni ma c'è!
Magari voi negativisti che vi attaccate alle volgarità di Grillo o di quanti altri... Se vi iscriveste al Partito portando le vostre idee, magari saremmo più forti e come dice rossouomo con un sorriso in più..


===============>> PER MARINO SEGRETARIO

LA MOZIONE COMPLETA DI MARINO ALL'INDIRIZZO:
http://www.partitodemocratico.it/allegatidef/mozione_marino84138.rtf


WWW.SCELGOMARINO.INFO - WWW.IGNAZIOMARINO.IT


commento di rossouomo inviato il 28 luglio 2009
Deduco , sarà per l'istinto femminile che molti mi attribuiscono, che notorete4 voterà per Marino!!!

A parte gli scherzi caro UZIC lo spirito delle discussione ha fin qui detto il contrario di quello che ha i detto o il contrario di quello che noi poveri abbiamo compreso!

Qui nessuno è un santo e proprio per questo detestiamo chi pretende di demonizzare come in effetti è avvenuto!

Per fare sintesi servono contenuti da sintetizzare ! Per dare risposte bisogna avere delle idee! Il congresso serve a questo nella speranza di riportarti il sorriso!!!
commento di UZIK inviato il 28 luglio 2009
..CIAOO ! ...che il PD ha bisogno di persone che non vogliono contare niente ...che non sono preparati politicamente e che quindi non ragionano con la propria testa ..
Questa è una mia opinione democratica......grazie
commento di norete4 inviato il 28 luglio 2009
per UZIK....... CI spieghi che cosa vuoi dire a parole tue...... grazie!

per SCOSSONE.... Ti prego di risparmiarci le tue banalità sulla sinistra. Prima di criticarci andremmo "studiati", dovresti leggere qualche libricino magari spegnedo RETE4... Evitandoci il tuo astio gratuito potresti esprimere dei concetti di proposta se ne avessi qualcuno....
Per quanto riguarda il fatto che "conta il risultato" questo lo diceva Macchiavelli, Mussolini, Hitler.... Non sono i nostri padri, magari saranno i tuoi....


===============>> PER MARINO SEGRETARIO

LA MOZIONE COMPLETA DI MARINO ALL'INDIRIZZO:
http://www.partitodemocratico.it/allegatidef/mozione_marino84138.rtf


WWW.SCELGOMARINO.INFO - WWW.IGNAZIOMARINO.IT

commento di UZIK inviato il 28 luglio 2009
...dai parliamo con sintesi,confrontiamoci politicamente con sintesi,...dai facciamo presto che non cè tempo da perdere.....io sono un militante dobbiamo diffondere il verbo,la buona novella PD....
-e il confronto democratico con le sue regole e difficoltà...
daiiii! le superiamo con la ..."fede",, democraticamente....Bersani,-SANTO SUBBITO!!!...Marino,-SANTO SUBBITO!!! ,Franceschini,-SANTO SUBBITO.
Ma cosè il PD ...
un partito democratico moderno dove ci si confrontano i "SANTI"

...CHE TRISTEZZA......
commento di scossone inviato il 28 luglio 2009
Molti elettori e militanti di sinistra hanno il vizio e l'innata abilità di rendere qualsiasi argomento impossibile ed irrisolvibile, farlo diventare contorto infilandoci dentro moralità umanità ambientalismo (tutte belle cose che però non conciliano facilmente tra di essi e con i fatti reali e con la durezza della vita).
... risultato è pessimo quando occorre prendere decisioni urgenti immediate e talvolta drastiche ma necessarie, e l'incapacità della sinistra di risolvere i problemi viene avvertita dal resto della popolazione la quale trarrà inevitabilmente le sue conclusioni!!!

...quello che conta è IL RISULTATO!!!
commento di clint333 inviato il 28 luglio 2009
Si chiamerà anche DEMOCRATICO, ma di democratico è rimasto ben poco. Quindi maggior cautela con i proclami !
In secondo luogo bisogna vivere sulla luna per considerare paritarie le elezioni a segretario del PD, visto che gli organi di partito e i media sono tutti sotto il controllo di due schieramenti ben precisi. Meno balle, non se ne può più !
Comunque una cosa accadrà con certezza: il PD o cambia registro o chiude, indipendentemente da chi vincerà. Questo è quello che ha deciso la gente, non la direzione. Se hanno governato è perché hanno avuto in prestito Prodi, che poi hanno sempre "trombato" in perfetto stile. Difficile pretendere di essere credibili, GROTTESCO SBANDIERARE IL PD COME PORTAVOCE DELLA DEMOCRAZIA ! E' quello che dovrà dimostrare, e la partenza (con Chiamparino messo a tacere più tutto il resto, tra cui dentro la Serracchini e fuori uno come Civati) lascia ben poche speranze.
commento di Anpo inviato il 27 luglio 2009
Vabbè se il tuo argomento per sostenere che quella di Fraceschini è stata una mera convergenza elettorale (anche se, come ti ho indicato, continua anche ora) è l'opinione che Veltroni non è capace di unire mi sembra inutile discutere, visto che solo questi segretari abbiamo avuto finora.

Riguardoa alla Serracchiani mi sembra che abbia detto di essere favorevole alla candidatura di Grillo e che il Pd è aperto a tutti non vedo cos'altro dovesse fare.
commento di frapem inviato il 27 luglio 2009
Caro amico, il coniglio dal cappello lo tiri fuori solo se sei in grado di fare i conti in tasca al sistema politico che governa questo paese da sessant'anni, se denunci la privazione degli italiani della loro dignità, perchè tutti, più o meno siamo stati ridotti all'aiutino, se proponi come si esce da questo sistema amorale, criminoso e criminale che non ha più niente da offrire alla vasta clientela, perchè indebitato fino al collo, perchè ha permesso il mal governo nei piccoli come nei grandi comuni, nella sanità come nel patrimonio immobiliare, nelle scuole e nelle università. Basta sussurrarcele fra di noi queste cose. Abbiamo bisogno di qualcuno che le dica ad alta voce e che proponga il cambiamento dando ad esso contenuti strutturali, comprensibili. Che nemmeno più un euro vada sprecato, a partire dal quirinale, fino all'ultimo usciere. Questo non è nè populismo nè demgaogia come amano dire lor singori, questa è la realtà in cui dobbiamo muoverci ed è la via maestra per riconquistare la credibilità perduta, come sinistra e come uomini di buona volontà. Io credo che c'è bisongo di una fase di protesta e di scontro e credo che debba partire dai circoli, dalla rete, ovunque è possibile raggiungere la gente, e forse strada facendo troveremo anche il leader.
commento di cilloider inviato il 27 luglio 2009
Anpo scusa ma che esempi fai?
"Non mi sembra che questa "ovvia" convergenza pre-elettorale ci sia stata quando era segretario Veltroni, vedi il caso delle elezioni in Sardegna, veltorni non voleva che Soru si dimettesse ma lui lo ha fatto comunque."

Tiscali era in una cattiva fase congiunturale, inoltre si sta parlando di Veltroni...un uomo inacpace di convergere anche con se stesso.

Riguardo alla Serracchiani con il suo amicone intendevo Grillo e non Franceschini, tuttavia l'errore poteva starci.

Frapem scusami ma pretendere che da delle mozioni per le primarie si parli di provvedimenti economici mi pare davvero eccessivo...in un momento dove si cerca di tirare fuori il coniglio dal cappello.
commento di rossouomo inviato il 27 luglio 2009
Credo che Franceschini abbia svolto il suo compito egregiamente!Qualche maligno dirà non si poteva fare peggio e a volte i maligni non hanno tutti i torti!

Veltroni è stato un'ottimo sindaco , sarebbe stato un ottimo primo ministro ha una capacità di coinvolgere e dialogare con gli avversari superiore ad ogni altro e una visione della società che condivido :ma è stato un pessimo dirigente di partito!!! E' come se il futuro allenatore della Roma decidesse di mettere TOTTI in porta , uno spreco! Il segretario deve curare anche gli aspetti quotidiani ,testare il polso della situazione continuamente creare degli strumenti di FEED BACK, non deve essere SIMPATICO ma efficente deve essere un metronomo che verifica se quello che si è deciso insieme viene portato avanti e realizzato!

Veltroni tutto questo non l'ha fatto!

E le sue inziative emozionali hanno contribuito a generare caos!

I soci fondatori dirigenti Low Coast a 5€ . Gente che si è candidata a tutto e non si è vista mai ...il tesseramento biennale "ho tempo un anno e mezzo mi tessero poi!"tutte CAZZATE che hanno ridotto all'osso i circoli di buona volontà che pagano l'affitto tutto l'anno,che sono costrette ad inventarsi cene di sottoscrizione per produrre un minimo di qualità politica, che sono costrette a legarsi a questo o quell'eletto in luogo di una seria collaborazione!

Il PD che verrà dovrà essere forte , sano e ben organizzato !

commento di Anpo inviato il 27 luglio 2009
Non mi sembra che questa "ovvia" convergenza pre-elettorale ci sia stata quando era segretario Veltroni, vedi il caso delle elezioni in Sardegna, veltorni non voleva che Soru si dimettesse ma lui lo ha fatto comunque.
Fatto sta che tolti i temi congressuali questa convergenza continua: lo dimostra, ad esempio, la critica unitaria sul ddl anticrisi.

Quanto alle domandone non vedo proprio perchè con Bersani segretario Grillo non si sarebbe dovuto fare avanti e quanto alla Serracchiani non vedo in cosa difetti il suo appoggio a Franceschini, tranne per gli scivoloni recenti, ma questi non c'entrano gran che con la volontà di appoggiare qualcuno.
commento di frapem inviato il 27 luglio 2009
Se una voce sola serve a non dire niente, è meglio il silenzio.
Anzi sono così simili e vuote le tre mozioni che non capisco il perchè dovrei scegliere uno invece dell'altro...certo marino sembra più esplicito sui diritti civili, ma sono quelli economici che interessano alla stragrande maggioranza dei cittadini. E se quelli economici, tutti saldamente legati alla mala politica, che ha generato sperperi e arretratezze, sono affrontati tutti alla stessa maniera, cioè senza indicare dove si prendono le risorse, mi dite dove sta la differenza?
commento di cilloider inviato il 27 luglio 2009
"Se uno dei problemi è, come è vero che è, la necessità che il pd che parli con un unica voce non è un luogo comune dire che Franceschini è riuscito in questo. "

Si lo è !

Solo 4 mesi di ovvia convergenza pre-elettorale e Franceschini ne avrebbe il merito?

Ma per favore!

Infatti dopo le europee le " voci" si sono sentite eccome!! Tanto che persino Grillo ha GIUSTAMENTE approffittato della debolezza di questa dirigenza!

Domandona : Se Bersani fosse stato il segretario di questo partito, Grillo si sarebbe fatto avanti ?
Domandona 2: la Serracchiani perchè non ha appoggiato energicamente il suo amicone?


commento di dollaro07 inviato il 27 luglio 2009



Cari Amici,


volevo dirvi che a forza di leggere le cose che scrivete mi siete diventati

simpatici anche quelli che lusctrano le scarpe alla Nomenklautra ( in fondo

tenete famiglia anche voi).

A Settembre si potrebbe organizzare una pizza a Roma che ne pensate?

Ognuno si paga la sua ma se arriva qualche capobastone della sinistra

patrimonialista, ovviamente, paga per tutti.
commento di Anpo inviato il 27 luglio 2009
Se uno dei problemi è, come è vero che è, la necessità che il pd che parli con un unica voce non è un luogo comune dire che Franceschini è riuscito in questo.

In campo bersaniano regna e non mi stupisce la coralità più totale. A parte le continue esternazioni di D'Alema ma Bersani parla di primarie limitate agli iscritti e subito salta su Letta a dire che saranno aperte e allargate ai candidati, Bersani esprime solidarièta a Marino per le accuse del Foglio e subito salta su Rosi Bindi ad esigere una spiegaizone dal professore addirittura come ex Minsitro della Sanità.

Il dibattito va benissimo ma un continuo tira e molla confonde gli elettori e gli allontana.
commento di cilloider inviato il 27 luglio 2009
Sinceramente cara Cristina1950...quello che desidero è un cambiamento radicale del linguaggio da T9 usato da Veltroni.

Sbaglierò ma ritengo Franceschini una propaggine veltroniana.
E' stato corretto proporre Franceschini dopo la Fuga veltroniana, una soluzione di continuità di una falsa sconfitta elettorale era la cosa più giusta e razionale da fare per il bene di questo partito.
Ora lo scenario è cambiato :Franceschini malgrado quello che affermate non è stato in grado di farsi portavoce delle due anime del Pd ...ha tenuto è vero!, ma mi pare chiaro che non è in grado di tenere ancora.....
L'intellighenzia capeggiata da Bersani non accetta certamente il linguaggio povero di Franceschini, non può accettare i suoi toni nuovistici e sterili.
Dall'altra parte i teodem rutelliani si sentono sempre più in disparte e ci sono avvisaglie di allontanamento.
Molti di Voi potrebbero rallegrarsene (me compreso), tuttavia questo indicherebbe sono il fallimento del Pd, abbandonando velleitarismi di autosufficienza di governo, per abbracciare in toto una nuova ridenominazione della politica dei DS.
Ok perchè se accettiamo la sconfitta dell'idea di PD (cosa non da escludere),allora che ci sta a fare Franceschini???? perchè sarebbe meglio di Bersani? (che almeno avrebbe la solidità della miglior parte dei maggiorenti).
Franceschini con Fassino e Gentiloni, se si esce dalla mentalità della Grosse Koalition, cosa potrebbero regalarci se non un futuro da 10 % scarso?
Mentre Marino è già un uomo sul quale convergere, Bersani non ostracizzerebbe mai un Marino, Franceschini neppure.....
Marino è la scelta più conveniente in un'ottica di partito, sia che si abbandoni l'idea di autosufficienza e sia se si vuole ancora riabbracciarla utilizzando una nuova grammatica.
Se ci tenete al Pd non votate per Franceschini : è di per se un voto liquido.
Mentre se votate Bersani o Marino avete comunque fatto una scelta solida.
commento di cristinasemino inviato il 27 luglio 2009
Cilloider, non siamo Franceschini's, siamo alla ricerca di un buon segretario: Marino può andare benissimo, ma, ripeto, con qualcuno dovrà pur allearsi per fare la sua squadra!
Allora, secondo te, se si alleasse con Franceschini, non andrebbe bene??
Criticare si può e si deve, ma poi occorrono urgentemente soluzioni, non trovi?
Se pensi che a noi basti "un pò di populismo democristiano, con un pizzico di nuovismo, il tutto condito con una spruzzatina di green"....cosa del tutto falsa, perchè non ci dici tu come invece bisognerebbe fare?? Cosa proponi in alternativa??
commento di cilloider inviato il 27 luglio 2009
"Diciamo, norete4, che Franceschini è riuscito nell'impresa, fino a poco tempo fà impossibile, di far parlare il PD con una voce sola"

Bohhh ...Franceschini è su da febbraio....

Tutti i Franceschini's dicono sta frase......

Io penso di aver vssutosu Marte perchè sta "voce sola" non l'ho proprio sentita!

Caspita mi pare chiaro che davanti ad un impegno elettorale ci si unisca per fare finta di essere un fronte unico.
Franceschini .....non darebbe adito alle correnti di minoranza?
Chissà ??? Dorina Bianchi cosa sta facendo adesso?
Proposta alla commisione sanità una settimana prima dell'insediamento di Franceschini.
Non mi pare che il Segre-dario ..poi abbia dato adito alle correnti maggioritarie....anzi ....io lo vedo un po Rutelli-dipendente...., ma sarà una mia impressione!!!
Insomma al popolo della sinistra basta confezionare un po di populismo dmoscristiano, con un pizzico di nuovismo, il tutto condito con una spruzzatina di green e il gioco è fatto?
commento di norete4 inviato il 27 luglio 2009
NON ce l'abbiamo affatto con Franceschini, anzi, in subordine a MARINO lo voterei... Solo che anche a livello mediatico lo trovo un po'.... come dire.... "sputtanto"....
A parte gli scherzi.... Se si facesse davvero un binomio Franceschini-Marino ne sarei felice!!! Ma voi credete che la lobby clericale Rutelli, Binetti, dorina, Fioroni.. nonsi opporrebberocon forza?
Allora vorrei vedere Franceschini che farebbe! Voi che dite?

===============>> PER MARINO SEGRETARIO

LA MOZIONE COMPLETA DI MARINO ALL'INDIRIZZO:
http://www.partitodemocratico.it/allegatidef/mozione_marino84138.rtf


WWW.SCELGOMARINO.INFO - WWW.IGNAZIOMARINO.IT


commento di fabio.cerritelli inviato il 27 luglio 2009
Cristina ha risposto per me.
Aggiungo che non capisco perchè i sostenitori di Franceschini guardino di buon occhio Marino, ed alcuni tra cui il sottoscritto è ancora incerto su chi scegliere, mentre i sostenitori di Marino devono avercela con Franceschini, giustificando la scelta non con un giudizio negativo su Franceschini stesso ma su chi lo appoggia.
Oltrettutto si sta profilando una situazione in cui nessuno dei 3 pretendenti supererà il 50%, quindi decideranno poi gli eletti dell'Assemblea Nazionale.
A quel punto visto la chiara stima reciproca tra Franceschini e Marino, dobbiamo sperare in un loro apparentamento per evitare la vittoria di Bersani; con tanti saluti ai ciliciati che tanto ci preoccupano. E' difficile pensare che chi appoggia ora Franceschini in Assemblea voterà Bersani, pur di non far vincere Franceschini-Marino: si estrometterebbe da solo dal partito.
commento di cristinasemino inviato il 27 luglio 2009
Diciamo, norete4, che Franceschini è riuscito nell'impresa, fino a poco tempo fà impossibile, di far parlare il PD con una voce sola: sono mesi che per fortuna non sento Rutelli, Binetti e altri parlare a ruota libera come in passato.
Lo ripeto: perchè non potremmo pensare ad un binomio Marino (il nuovo, quello che fà sognare tanti) e Franceschini (una persona non nuova, ma seria, competente e certamente innamorata del PD?).
Perchè no????
commento di norete4 inviato il 27 luglio 2009
Fabiocerritelli...
ma sei sicuro che Franceschini riuscirà a tarpare le "sante" ali di invasati tipo Le suore: Binetti, Dorina Bianchi, padre Rutelli, cardinal Fioroni??
Che lo appoggiano??
C'è qualcosa nel tuo discorso che non mi convince!!!

BERSANI è troppo attaccato alla vecchia Politica.. Persona seria, indubbiamente di valore; ma dietro di Lui ci sono sempre i soliti burrattinai.. Poi il fatto che un suo "grande elettore" sia Letta...fautore dell'accordo con quei ladroni clericali dell UDC...
me lo fa scartare definitivamente!
FRANCESCHINI è sicuramente più giusto di Bersani è simpatico (almeno a sentire la Serrachiani) ma è troppo compromesso con la Politica di sempre...

IGNAZIO MARINO puo' essere la persona giusta, se sarà supportato da tanti voti e il Partito si saprà riconoscere in lui..
Diamogli fiducia:
===============>> PER MARINO SEGRETARIO

LA MOZIONE COMPLETA DI MARINO ALL'INDIRIZZO:
http://www.partitodemocratico.it/allegatidef/mozione_marino84138.rtf


WWW.SCELGOMARINO.INFO - WWW.IGNAZIOMARINO.IT

informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
17 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork