.
contributo inviato da acalisi il 7 luglio 2009

Innumerevoli volte abbiamo visto il premier e Tremonti affermare in TV che tra i provvedimenti a favore dei cittadini presi dal loro governo, c’era quello di aver imposto un tetto al 4% per gli interessi pagati su tutti i mutui a tasso variabile, a partire dal 1° gennaio 2009. L’eventuale quota eccedente sarebbe stata integrata a spese delle Stato...

 

Pochi giorni fa mi è arrivato a casa il resoconto semestrale del mio mutuo-casa a tasso variabile. E’ facile immaginarsi come sono rimasto quando, fatti i conti, mi sono accorto che il tasso applicato per il 1° semestre del 2009 era del 4,52%. Stamattina mi sono recato presso la mia banca, il Credito Cooperativo di Roma, per chiedere spiegazioni.

L’impiegato addetto ai mutui mi ha cortesemente spiegato che a loro non è pervenuta alcuna direttiva sul contenimento dei tassi al 4%, e quindi che non esiste alcun provvedimento del genere. Mi ha confessato però che la notizia non gli giungeva nuova. Ne ho concluso che si tratta di una delle tante proposte, ampiamente sbandierate come cosa fatta, però mai tradotte concretamente in provvedimenti legislativi effettivi.

 

Mi domando se questa ennesima “bufala” del Cavaliere debba passare sotto silenzio, o non possa essere utilizzata dall’opposizione come esempio della politica degli annunci di questo governo.

Astro Calisi

TAG:  BERLUSCONI  MUTUI  BUFALE  POLITICA DEGLI ANNUNCI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di paolamaria inviato il 7 luglio 2009
PD , VI ABBIAMO ELETTI, DOVE SIETE ????????????????????
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
9 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork