.
contributo inviato da Anpo il 18 giugno 2009

Solo una dose massiccia di valium o qualcosa del genere nell'acqua che beviamo spiegherebbe perchè siamo diventati cosi apatici di fronte alle nefande imprese del premier. Non ci impressiona più nulla: donne che dicono aver fatto favori in cambio di candidature, voli si Stato triplicati per portare cantanti e ballerine, conflitto di interessi ammesso anche dal presidente di Mediaset, l'economia a rotoli, la sicurezza affidata alle ronde anzichè alle forze dell'ordine, il rientro dei terremotati nelle case ch viene rinviato con la massima tranquillità mentre si parla di opere faraoniche per arredare gli appartamenti del G8 riservati ai grandi. 

Niente non ci fa più effetto nulla. Ci indignamo, magari con le opposizioni perchè non fanno il loro lavoro e finisce lì. Niente proteste, niente manifestazioni , niente urla, niente fischi se non di sparute minoranze,  niente di niente.

Eppure le cose negative fatte da Berlusconi sono sotto gli occhi di tutti anche se ben ovattate dai tg e giornali solo che ci scivolano addosso perchè ormai ci siamo abituati dopo 14 anni. Ma la domanda è: se le cose restano così cosa impedirà al premier, o anche ai politici in genere, di farci ingoiare rospi ben più grandi?

TAG:  BERLUSCONI  GOVERNO  CRISI  G8  RONDE  DEMOCRAZIA  VELINE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
11 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork