.
contributo inviato da Ideuskinki il 17 giugno 2009
 

Morte in diretta di un innocente

Napoli, l'agguato del 26 maggio a Montesanto. I killer sparano fra la gente, rimane colpito un rom, che si guadagna da vivere suonando la fisarmonica sui treni. Riesce a trascinarsi fino all'ingresso della metro. La sua compagna si dispera accanto a lui, nessuno cerca di soccorrerlo
TAG:  ITALIA  INDIFFERENZA  IMBARBARIMENTO  EGOSIMO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
Ideuskinki
Montesilvano di Pescara
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
6 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork