.
contributo inviato da Fabio1987 il 16 giugno 2009






















TAG:  POLITICA NAZIONALE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di paolamaria inviato il 17 giugno 2009
Mi piacerebbe sapere quanti calmanti hanno dato al nano per eviatre che facesse battutine fuori luogo !! Hanno fin almente trovato il modo di farci fare meno figuracce all'estero. Viva le benzodiazepine !!!
commento di paola71 inviato il 16 giugno 2009
Scusate, ma non riesco a capire il senso di questa visita del Berluska ad Obama, se a Luglio lo incontrerà ugualmente al G8 dell'Aquila. Quello che aveva da dirgli, non poteva rimandarlo di qualche settimana?
E sono soldi nostri che se ne vanno per pagare il carburante dell'aereo, i piloti e quel codazzo di gente che si è portato al seguito, (in primis la sua ombra, Bonaiuti).
commento di partigiano49 inviato il 16 giugno 2009
Checchè ne dicano i suoi sempre più viscidi servitori nei telegiornali, l'accoglienza in USA è stata freddina, Obama non sorrideva mai, sembrava anche un pò schifato.

Eccezionale l'enfasi con cui i soliti lecchini hanno spacciato il saluto dell'arrivo "sono felice di vederti" come se fosse un graditissimo ospite, è semplicemente un modo di dire americano, come da noi un "bene arrivato" e non certo un apprezzamento al nostro piccolo ducetto che adesso spaccia di aver dato consigli a Obama (che credo se ne guarderà bene dal seguirli)
Ha offerto 500 militari e l'accoglienza nelle nostre carceri a 3 terroristi sperando di poter invitare Obama nella sua villa in Sardegna per rafforzare "l'amicizia personale", tipica dei tirannelli che avendo poche idee giocano tutto sull'amicizia, regali,vacanze, puttane ecc.(anche Mussolini portava spesso Hitler a puttane quando veniva in Italia)
Forse vuol solo farlo "abbronzare" un pò di più.
Ma Michelle non credo che lo lasci andare .........
commento di galfra inviato il 16 giugno 2009
Uno statista tiene la schiena dritta negli incontri con altri capi di stato. Ci riusciva addirittura De Gasperi che rappresentava un paese uscito sconfitto ed umiliato dalla guerra.
Noi invece andiamo con regali in mano, pagati da noi, ed in più pietiamo (o per meglio dire pietisce) l'amicizia personale, perchè così ha parlato B.
Guantanamo l'hanno inventata gli Usa con critiche unanimi, perciò se la sbroglino loro. Si tratta di detenuti pericolosi e perciò rischiamo qualche colpo di mano di Al Qaida!
I soldati in Afghanistan, perchè non li manda Sarkozy che l'ho aveva promesso a Bush e non lo ha mai fatto.
Il ns. debito pubblico è cresciuto del 5% cominciamo a risparmiare su questo fronte di spesa.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
14 maggio 2008
attivita' nel PDnetwork