.
contributo inviato da team_realacci il 11 giugno 2009
Roma, 11 giugno 2009 
 
“Tutte le promesse fatte da Berlusconi nelle sue ultime visite in Abruzzo sono state clamorosamente smentite dai fatti. Con la bocciatura di ieri sera in Commissione Ambiente di tutti gli emendamenti presentati dal Pd, il testo del decreto sul terremoto pur necessitando di significative modifiche, rimane immutato. In Aula torneremo ad avanzare le nostre richiese perché per far veramente ripartire l’Abruzzo servono soldi certi”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile ambiente del Pd commentando gli esiti della seduta di ieri sera della Commissione Ambiente della Camera.
“L’opera di ricostruzione”, aggiunge Realacci, “non può prescindere dalla concertazione e dal coinvolgimento delle amministrazioni locali, così come servono interventi per la ripresa delle attività economiche, presupposto fondamentale anche per la ricostruzione e come serve avviare, a partire dall’ Abruzzo, un piano di messa in sicurezza antisismica del patrimonio edilizio esistente nelle aree a maggiore rischio del paese, anche con lo strumento degli incentivi fiscali per agevolare i privati che intendano ristrutturare la propria abitazione con criteri antisismici.”
 
Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  TERREMOTO  ABRUZZO  PROMESSE  BERLUSCONI  EMENDAMENTI  PD  DECRETO  RICOSTRUZIONE  SOLDI CERTI  PIANO  MESSA IN SICUREZZA  ANTISISMICA  PATRIMONIO EDILIZIO   

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di amphioxus inviato il 11 giugno 2009
cmq mi complimento con realacci perchè è uno che sul network scrivemolto a differenza di tanti altri
commento di cristinasemino inviato il 11 giugno 2009
Forse perchè nel vuoto che sta loro intorno gli abruzzesi si sono aggrappati a B. che ora ha l'obbligo di mantenere le promesse. Se non le manterrà, come temo, non credo che lo rivoteranno di nuovo!
commento di fabio.cerritelli inviato il 11 giugno 2009
tutte cose giuste.
Ma alle europee in Abruzzo avremmo dovuto vincere con il 70-80%.
Perchè non succede?Perchè la gente ha negli occhi l'immagine di Berlusconi che stringe le mani e non quelle dei terremotati con i piedi nel fango nelle loro tende?
Va bene lo strapotere mediatico del Grande Corruttore, ma l'Abruzzo è stato tempestato di cartelli sui soldi che non ci sono?
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork