.
contributo inviato da miria_bisi il 8 giugno 2009

Cari tutti e tutte.

In queste ore complesse vi scrivo le mie impressioni.

Abbiamo "sospeso la deriva di una destra pericolosa che sta nascendo in Europa, e che utilizza la crisi per sostenere una guerra tra poveri e non toccare i privilegi.

Basta con i personalismi, con le correnti, affrontiamo la sfida di un progetto per il progresso ed il futuro.

Per un Diritto al lavoro per tutti e per tutti, per un salario che garantisca una vita dignitosa, per la libertà di pensiero, di scrittura, di rispetto dell'altro, per il diritto alla casa, alla salute, all'istruzione di tutti e di tutte.

Per un'infanzia rispettata e serena.

Per una vecchiaia con pensioni adeguate ed assistenza medica.

Per uno sviluppo compatibile con l'ambiente.

La crisi evidente delle rappresentanze è sotto gli occhi di tutti, come è evidente la crisi di un'epoca.

E' un diverso sviluppo compatibile con l'ambiente e con gli esseri viventi che dobbiamo progettare.

Uno sviluppo che non lasci indietro nessuno e che valorizzi le qualità migliori della persona umana.

Uno sviluppo ove il lavoro "onesto è centrale" ed il lavoro dipendente in questi anni ha sostenuto lo stato,

ma non ne è stato ripagato equamente.

L'aumento dei salari dei lavoratori dipendenti, è la condizione per rilanciare la domanda interna.

Nuove regole per il capitalismo globale sono indispensabili per gli stati.

Forse bisogna valutare che nel globale l'unico spazio di controllo è ancora lo stato nazionale.

Allora partiamo dal nostro stato e con tutte le alleanze possibili, progettiamo un'idea di convivenza sociale compatibile con l'ambiente e che garantisca il diritto ad una vita dignitosa per tutti e per tutte a partire dal lavoro dipendente.

 

Miria Bisi.

 

 

 

 

TAG:  SCRUTINIO  AMINISTRATIVE  COMUNALI  2009  ELEZIONI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
31 marzo 2009
attivita' nel PDnetwork