.
contributo inviato da mgiordano il 5 giugno 2009

Ci restano ormai poche cose, i fondamentali.

Basta togliere tutti i tratti legati al carattere, all'antipatia di ogni persona, agli umori di ogni giorno, alle battute azzeccate anche se fatte in malafede.

Occorre togliere tutto e fare pulizia.

Fatto ciò dobbiamo aggregare. smetterla con la tradizione della sinistra che divide per attitudine a spaccare il capello in quattro e scoprirsi piacevolmente diversa da chiunque altro.

Aggregare perchè chiunque è severamente diverso da qualsiasi altra persona ma con quella persona può decidere di condividere alcune affinità, alcuni pensieri, certe passioni e obiettivi.

Per non finire a discutere di ciò che ci divide occorre fare una lista condivisa di ciò che intendiamo fare per il paese.

Occorre che la lista sia fatta di cose molto pratiche e fondamentali. Cose che hanno ancora la capacità di essere rosse o nere.

In un periodo sepolto dalle nebbie delle incertezze occorre trovare poche cose di cui siamo certi.

Elementi che consideriamo imprescindibili per un paese civile europeo.

Per fare solo alcuni esempi la ricerca e l'istruzione, l'articolazione della comunicazione, lo stimolo alle idee imprenditoriali, l'incoraggiamento a chi mostra di "saper fare bene", la laicità dello stato, la costruzione degli spazi di aggregazione della popolazione, la reale -pratica - promozione e salvaguardia del nostro paesaggio.

Poche cose sulle quali istituire un patto civile.

Un accordo tra persone diverse che riconoscono una base di valori comuni e si impegnano ad amministrare.

Occorre che impariamo dai popoli che hanno deciso di eleggere degli amministratori ancor prima che dei politici.

Amministrare è fondamentale.

I pochi giornalisti che riescono ad avere voce in TV, quelli faziosi, impudenti...ma tremendamente sensibili e sinceri,  ce lo dimostrano ogni volta.

Siamo ridotti in uno stato di incredibile e stagnante inciviltà che mette la pena al cuore e rallenta il sistema paese che, pur provvisto di grandi potenzialità, è ridotto alla gogna dai paesi che sanno amministrare, ultimo fra gli ultimi.

Ripartiamo dai fondamentali cosa ne dite?

Maurizio Giordano

 

 

 

TAG:  FONDAMENTALI  AMMINISTRARE  PRATICITÀ  RIPARTIRE  PRINCIPI  LA SINISTRA  ECONOMIA  RICERCA  POTENZIALITÀ  EUROPA  ITALIA  GIOVANI  RICAMBIO  RIPARTIRE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
5 giugno 2009
attivita' nel PDnetwork