.
contributo inviato da Ethos il 4 giugno 2009
The State Department has been busy translating the President’s speech, click here to find links to translated transcripts, and later versions of the video with translated captions as they come in. Languages will include Arabic, Chinese, Dari, French, Hebrew, Hindi, Indonesian, Malay, Pashto, Persian, Punjabi, Russian, Turkish, and Urdu.


[ click | Non per l'elogio del Corano, non per l'infanzia di Obama sotto i minareti e neppure per l'affettuosa citazione del papà musulmano o del proprio nome completo, Barack Hussein Obama. Il segnale nitido viene dalle 6000 parole dell'appello: mai è citata «terrorism», la maledizione che dall'11 settembre 2001 strega America e Islam ]
Un discorso atteso da un miliardo di islamici che ha parlato anche all'America profonda e a Israele: il presidente americano Barack Obama, nello storico discorso alla «umma», la comunità islamica, ha parlato di «città senza tempo del Cairo». I saggi presenti, come i milioni di musulmani in ascolto, dai caffè del Nobel Mahfouz, alle periferie di Parigi e Detroit, all'Indonesia dove il presidente è cresciuto, alle caverne di al-Qaida, hanno capito che l'America cambia.
Link map: welcome to obama for america|presidet's speech|nowruz|death cheney '01|obamerica

TAG:  BARACK HUSSEIN OBAMA  CAIRO  AL AZHAR  UMMA  MUSLIMS  USA  SAADI  AMIR MADANI  NOWRUZ  IRAN  AMERICA  ISLAM  PEACE  WORLD  DEATH CHENEY  EXTREMISTS  AL QAEDA  NATIONS  ISRAELIS  PALESTINIAN  GOVERNMENT  EDUCATION  WOMAN  IRAQ  GORE VIDAL  A NEW BEGINNING  OBAMERICA 
Leggi questo post nel blog dell'autore Ethos
http://Ethos.ilcannocchiale.it/post/2266263.html


diffondi 

commenti a questo articolo 3
informazioni sull'autore
Ethos
S. Maria di Leuca
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
27 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork