.
contributo inviato da professional consumer il 4 giugno 2009

Meccanismo produttivo a fine corsa?

Non genera più ricchezza, satura la produzione di valore, depreda risorse, inquina; ha subito i processi di finanziarizzazione, funziona con il debito.

Non ha avuto però eguali per efficienza, ha il sostegno della democrazia politica.

Si dovrà rimetterlo in sesto, ristrutturarlo.

Andranno rimossi i gestori, quei produttori dell’eccesso produttivo: hanno più bisogno i gerenti di vendere che i Consumatori di acquistare.

Con tal ceto canuto: geriatri al capezzale o nuovo ceto al comando?

Candidi, si candidano i Consumatori.

Noi, si noi.

Chi più di noi occupa il centro della scena produttiva?

Trasformiamo, mediante l’acquisto, il valore in ricchezza; consumando l’acquistato facciamo ri-produrre. Questo ci ha indebitati fino al collo; per smaltire l’eccesso produttivo inquiniamo e, lo bisbiglio, abbiamo lacerato le relazioni umane.

Non tutto ma di tutto: onore al merito, altro che tutele.

Meritato il ruolo, la meritocrazia del ruolo impone di cambiare la ragione sociale del Capitalismo: da quello dei Produttori in quello dei Consumatori.

IL NOSTRO IMPEGNO: garantire la crescita economica, il 70% del PIL.

IL NOSTRO OBBLIGO: da operatori economici, consumare. Un lavoro!

LE CONDIZIONI: un Reddito da Consumo che compensi l’obbligo della nostra azione e ci affranchi dal debito.

I VANTAGGI: rigore nella gestione dei fattori produttivi; misura nell’azione, equilibrio tra domanda e offerta; responsabilità agli atti, oculata gestione delle risorse; dignità di ruolo alla pratica del consumare; equa distribuzione dei carichi di impresa e degli utili; soluzione alla crisi economica.

Mettiamo in gioco tutto: un bell’impegno da assumere tuttodunfiato.

Avremo bisogno di appoggio politico.

Garantiamo appoggio elettorale.

 

Mauro Artibani

Per approfondire il tema trattato: PROFESSIONE CONSUMATORE

Paoletti D’Isidori Capponi Editori

Marzo 2009

 

www.professionalconsumer.splinder.com

www.professioneconsumatore.org

 

 

 

 

TAG:  ECONOMIA  SOCIETÀ  PROFESSIONALCONSUMER  CONSUMATORI  REDDITO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
10 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork