.
contributo inviato da loriscosta il 27 maggio 2009
"(...) alle italiane e agli italiani vorrei rivolgere una semplice domanda: fareste educare i vostri figli da quest'uomo?(...).

Caro Segretario, e sei anche il mio Segretario su questo non ho dubbi, puoi per cotesia (personale) chiedere scusa a Berlusconi? Forse te lo hanno già detto, ma oggi hai preso una cantonata mica male.

Hai detto una schiocchezza, forse estrema. Di questo ti chiederemo conto al congresso di ottobre. Di questo sei l'unico resposabile perchè non credo proprio che con simili moralismi si possa sperare alcunchè.

Davvero pensi che serva a qualcosa gettare benzina sul fuoco in questo modo tentantdo di screditare un personaggio pubblico che pro tempore fa il premier ma di suo non esprime altro che il vuoto politico e morale in cui è tutto il Paese che si è aggrappato a lui perchè tu, io, noi non sappiamo dare alternative credibili?

Sai Dario, hai un'unica scusante. Lui ne fa tante, le fa grosse, le fa gravi e ci presenta il conto. Il mio giudizio su di lui e sul suo govenare è negativo, immensamente più negativo di ogni possibile colpa che io ti volgia attribuire.

Ma non posso e non voglio credere che tu possa scendere a questo livello. Io un giorno educherò i miei figli, ogni padre ha il dovere e il piacere di poter costruire il suo futuro con i suoi cari dando amore, soldi, valori e quello che ha di personale. E nessuno, neanche tu, puoi sindacare le sue scelte private, non puoi rimproverargliele pubblicamente se queste non sono comprovate forme di snaturamento del rapporto affettivo che ogni uomo ha diritto di costruire con la sua famiglia.

Non puoi essere censore di nessuno, non spetta a te. A te, semmai spetta valutare come la vicenda famigliare di altri può pubblicamente alterare un potere dello Stato facendone un uso privato e scosiderato.

Ma non risulta che sia nel rapporto con i figli che tu possa interferire.

Se puoi chiedi scusa. Ti farà apparire umano, corretto e capace di ricrederti. Se lo hai detto senza pensarci dillo. Se puoi rimedia. Non ne usciamo bene.
TAG:  FRANCESCHINI  FIGLI  BERLUSCONI  ITALIANI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
loriscosta
Albese con Cassano
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
17 settembre 2008
attivita' nel PDnetwork