.
contributo inviato da team_realacci il 26 maggio 2009
Roma, 26 maggio 2009
 
“Servono più soldi e certi, l’opera di ricostruzione non può prescindere dalla concertazione e dal coinvolgimento delle amministrazioni locali, bisogna avviare a partire dall’ Abruzzo un piano di messa in sicurezza antisismica del patrimonio edilizio esistente nelle aree a maggiore rischio del paese, anche con lo strumento degli incentivi fiscali per agevolare i privati che intendano ristrutturare la propria abitazione con criteri antisismici. Il Partito Democratico lavorerà su questi tre filoni di intervento nel Decreto terremoto che ha iniziato oggi l’esame alla Camera”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile ambiente del Pd al termine della seduta in Commissione Ambiente della Camera.
“Il Governo non trovi scuse”, aggiunge Realacci. “Se c’è la volontà abbiamo i tempi per migliorare in Parlamento l’attuale testo e arrivare ad una proposta condivisa”. 
 
Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  DECRETO  PARLAMENTO  ABRUZZO  FONDI  SICUREZZA  TERREMOTO  INCENTIVI  CRITERI  RISTRUTTURAZIONE  RICOSTRUZIONE  FISCALI  CERTI  ANTISISMICI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork