.
contributo inviato da team_realacci il 22 maggio 2009
 Roma, 22 maggio 2009

“Oggi è una bella giornata per chi vuole bene al nostro paese. Con l’abbattimento dello Scheletrone di Palmaria viene giù un pezzo di Italia che non vorremmo mai più rivedere”, è questo il commento di Ermete Realacci, responsabile Ambiente del Partito Democratico, all’abbattimento dell’ecomostro che da oltre 40 anni devastava l’Isolotto di Palmaria di fronte a Portovenere.
“Quando un ecomostro viene abbattuto”, prosegue Realacci,  “è sempre un segnale di speranza per il paese. E’ un successo della legalità, ottenuto dopo anni di battaglie ambientaliste che finalmente restituisce alla collettività una delle coste più belle del paese, libera dal cemento illegale. Peccato che il Ministro Bondi non fosse presente, forse suggestionato dalle sgangherate polemiche dell’ultima ora messe in campo da esponenti della Pdl locale”. 
 
Ufficio Stampa On. Realacci
TAG:  PD  ABUSIVISMO  ECOMOSTRO  CEMENTO  ABBATTIMENTO  PORTOVENERE  EDILIZIO  PALMARIA  SCHELETRONE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork