.
contributo inviato da team_realacci il 13 maggio 2009
Roma, 13 maggio 2009 
 
“Non sarà con la forza che Berlusconi farà digerire agli italiani una scelta costosa e sbagliata. Oltre all’errore del perseguire con la scelta nucleare è inaccettabile l’idea del Governo di scorciatoie che passino per la militarizzazione delle aree, tagliando di fatto e in barba a ogni idea di federalismo, la necessaria via della concertazione con i territori e con le regioni che non fossero disponibili ad ospitare gli impianti nucleari e i siti di stoccaggio. E’ un approccio insopportabile e lontano da quanto si fa in qualunque paese occidentale e rischia di condurci in un vicolo cieco”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile Ambiente del PD commentando l’approvazione in Senato delle norme per l’individuazione dei siti. 
“Sono assolutamente favorevole”, aggiunge Realacci,“che l’Italia sia protagonista nella ricerca di un nucleare di quarta generazione che dia certezze sulla sicurezza degli impianti, sullo smaltimento delle scorie e sia economicamente conveniente. Ma è noto a tutti che questo nucleare oggi non esiste e pensare di costruire centrali di vecchia generazione nel nostro Paese è completamente sbagliato e anti-economico”.
“Così com’è oggi”, conclude Realacci, “il nucleare è una scelta che sottrae risorse, sia pubbliche che private, a obiettivi quanto mai urgenti, come investire in efficienza energetica, sviluppo delle fonti rinnovabili a cominciare dal solare, promuovere l'innovazione tecnologica, che in tempi enormemente più brevi consentirebbero di abbattere le emissioni che alimentano i mutamenti climatici, di ridurre sensibilmente la nostra dipendenza energetica dall'importazione di petrolio, di accrescere la competitività delle nostre imprese,di alleggerire le bollette a carico delle famiglie. Questa è la vera frontiera dell'innovazione in campo energetico, una frontiera che rappresenta un'opportunità tanto più grande in questa fase di crisi economica”.
 
Ufficio stampa On. Realacci
TAG:  NUCLEARE  DDL ENERGIA  SENATO  MILITARIZZAZIONE  CENTRALI  SITI  STOCCAGGIO  DELEGA  GOVERNO   

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork