.
contributo inviato da verduccifrancesco il 10 maggio 2009
L'uomo è solo con se stesso quando non sa rapportarsi con gli altri.
Vivere soli è come essere morti, perché solo nel rapporto con gli altri si può sentire l'evolversi di noi stessi interiormente, rendendoci liberi dalle paure attraverso la conoscienza di ciò che ci circonda , cresciendo sempre più ogni giorno sia culturalmente sia spiritualmente.
La solitudine è esattamente il contrario di ogni crescita individuale e collettiva.
TAG:  CULTURA  LIBERTÀ  SOLITUDINE  SAPERE  SOCIETÀ 

diffondi 

commenti a questo articolo 2
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
10 marzo 2009
attivita' nel PDnetwork