.
contributo inviato da alezh87 il 10 maggio 2009


Sugli ultimi fatti avvenuti nel Tirolo del Sud

Che la provincialità della nostra cara autonoma aiutasse ad offuscare la mente nella panciuta opulenza, era chiaro da mo', ma che rendesse pure campanilisti oltre tollerabile simpatia per i molli cervelli provinciali, e miopi al limite della cecità geopolitica fin pure a dimenticarsi di vivere nell'Europa Unita dei 27, senza più confini nè barriere, con la moneta unica e il calendario aperto sull'anno del signore 2009, è novità.
Novità che risulta di una tristezza di langeriana memoria (tanto per polemica: l'intelletto tirolese migliore degli ultimi tot anni, a cui è scandalosamente intitolato un ponte ciclabile dietro al lido - e questo dice già troppe cose che non vorrei) per un povero illuso che, nota autobiografica, si è convintamente fatto un anno di Erasmus in Germania, crede negli ideali dell'autodeterminazione dei popoli (quelli famosi wilsoniani di cui ci si fece un baffo nel '19) all'interno di un mondo senza nazioni e nazionalismi, figurarsi provincialismi etnicofrenici..
Mi assale un non so chè di sconforto a pensare che dei miei coetanei (22 ndr) sfilino in parate simil-naziste inneggiando all'autodeterminazione del "Los von Rom", in costumi carnevaleschi e non sappiano nemmeno che al loro fianco, contro gli artistico-storici bassorilievi del duce, stiano marciando parecchi "ex"-nazisti. E mi terrorizza, anzi, con la nuova dizione mi «combattetizza per la libertà» - sarà giusto no? - dover constatare la bassezza dei nostrani politici paffutelli con le coscienze volte alla poltrona o all'urna anzichè al bene comune.

Dimenticavo, il vero residuato è proprio il bene comune, abbattetelo, oscuratelo! Per fortuna me ne sono ricordato. Viva il mio campanile, morte a quegli str.. dell'isolato oltre il marciapiede! Autodeterminazione!

--
Alessandro Huber
Europeo


Lettera inviata al quotidiano "Alto Adige"


TAG:  ALTO ADIGE  AUTODETERMINAZIONE  PROVINCIALISMO  SUDTIROLO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
27 marzo 2009
attivita' nel PDnetwork