.
contributo inviato da team_realacci il 4 maggio 2009
I No Dal Molin vogliono acquistare il terreno su cui hanno piantato i tendoni del Presidio permanente contro la costruzione della nuova base Usa di Vicenza. L'atto di acquisto collettivo è stato fissato per domenica prossima 10 maggio: la firma, alla presenza del notaio, avverrà presso il Presidio No Dal Molin.

"La proprietà collettiva, divisa in 530 quote, sarà delle donne e degli uomini che si oppongono alla realizzazione della nuova base militare statunitense", fanno sapere gli esponenti del Presidio annunciando che la campagna "Mettiamo radici al Dal Molin", lanciata nello scorso dicembre, si concluderà con un momento di festa.
"In un periodo di grave crisi economica – sottolineano i No Dal Molin – in tanti hanno voluto fare un sacrificio pur di far mettere radici all'opposizione alla nuova base di guerra: l'acquisto del terreno, infatti, da una parte dà stabilità al movimento che si oppone al progetto, dall'altra crea un nuovo ostacolo a coloro che lo vogliono realizzare e che proprio su quel terreno vorrebbero far passare l'ingresso nord della base".
Per ragioni organizzative, il Presidio ha stabilito tre fasce orarie per firmare l'atto: in mattinata (dalle 10 alle 12.30) per i residenti nel comune di Vicenza, dalle 14 alle 16 per i residenti fuori provincia e dalle 16 alle 18.30 per coloro che risiedono in provincia di Vicenza.

Fonte: La Nuova Ecologia
4 maggio 2009
TAG:  VICENZA  NO DAL MOLIN  TERRENI  BASE USA  ACQUISTO COLLETTIVO  METTIAMO RADICI AL DAL MOLIN 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
26 gennaio 2009
attivita' nel PDnetwork