.
contributo inviato da valeriopieroni il 2 maggio 2009
Delara DarabiNon ci sono parole per descrivere il mio stato d'animo di fronte alla tragica fine della giovane iraniana Delara, barbaramente assassinata dal regime di Ahmadinejhad.

Oltretutto è stato commesso lo scempio di costringere il figlioletto della vittima a partecipare attivamente all’esecuzione, infilando lui stesso la corda dell’impiccagione attorno al corpo della madre. Sono inorridito solo al pensiero...perchè questa ulteriore cattiveria? pure questo è scritto sul Corano? Non credo proprio.

E non riesco nemmeno ad immaginare la pena infinita di una famiglia impotente che riceve una telefonata del genere da parte di una figlia giovanissima che supplica aiuto.

Spero soltanto che prima o poi gli iraniani, popolo antico e culla della civiltà, noto nell'antichità per la sua raffinatezza dei costumi, faranno giustizia di tutte le angherie cui sono esposti, liberando finalmente il loro Paese da questo sistema così violento, misogino ed integralista.
TAG:  DELARA  IRAN  INTEGRALISMO  MISOGINIA  VIOLENZA  PENA DI MORTE  AHMADINEJHAD 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
5 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork