.
contributo inviato da Anpo il 1 maggio 2009

Spero che tutti i sostenitori di de Magistris, il quale comunque ritengo abbia fatto il suo lavoro con correttezza, riflettano su quanto possa essere pericoloso per difendere un magistrato onesto accusarne altri di disonestà.

La tanto bistratta procura generale di Catanzaro, accusata nei mesi scorsi di far al guerra al lavoro di De Magistris, ha chiesto il rinvio a giudizio per 98 persone nell'ambito dell'inchiesta Why Not. Fra loro ci sono l'ex Presidente della Regione Calabria Giuseppe Chiaravalotti e il suo successore Agazio Loiero (che spero abbia la corettezza di dimettersi se rinviato a giudizio). Per entrambi, tuttavia, è stata chiesta l'archiviazione riguardo al reato di associazione a deliqnuere.  

Quindi i rinviati a giudizio sono ben il triplo delle persone iscritte nel registro degli indagati da De Magistris (circa una trentina) e l'impianto accusatorio dell'ex pm ne è uscito sostanzialmente confermato. Difficile, sebbene le posizione di Prodi e Mastella siano state archiviate, vedere un tentativo di insabbiamento da parte dei giudici di Catanzaro.

Credo dovremmo tutti stare attenti affinchè la difesa di magistrati onesti non sfoci nell'accusa gratuita ad altri giudici.

TAG:  WHY NOT  DE MAGISTRIS  ARCHIVIAZIONE  CATANZARO  PROCURA  LOIERO  CHIARAVALOTTI  CATANZARO  SALERNO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
11 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork