.
contributo inviato da Ethos il 26 aprile 2009

[ click | La vittoria di Ponzellini è stata commentata anche dal leader della Cisl, Raffaele Bonanni: «Ha vinto la sintesi tra lo sviluppo di una banca sana e la democrazia economica. Siamo molto contenti per la vittoria netta conseguita dalla lista guidata da Ponzellini. È veramente un risultato importante che deve diventare ora un modello per tutto il sistema bancario italiano» ]


Nella mitologia greca l'Idra di Lerna è un mostro a forma di serpente e con sette teste, nato da Tifone ed Echidna, come Cerbero, Ortro e la Chimera. Viveva insieme al mostro Carcino.

L’Hydra del sistema imprenditoriale italiano legato a triplo filo agli appalti pubblici sulle infrastrutture si chiama Impregilo. Dal vecchissimo ed obsoleto impianto di incenerimento dei rifiuti indifferenziati di Acerra [al centro del cui scandalo c’è proprio Impregilo, costruttore e gestore dell’opera e di tutto il marciume che vi è cresciuto intorno, per proprio tornaconto e servizievole disponibilità alla politica, di destra di sinistra e camorrista] all’impossibile Ponte sullo Stretto, assegnato ad Impregilo in assenza di concorrenti ad una procedura di gara internazionale ed aperta: dice niente?

Ne è presidente
Massimo Ponzellini, neoeletto presidente della Banca Popolare di Milano.

È interessante notare come le dinamiche di gruppo agiscano entro un sistema elettorale a base democratica. In assenza di contrappesi e seguendo semplicemente spinte di tipo contrattualistico.

Roberto Mazzotta, presidente in carica e non riconfermato al vertice della BPM, è l’unico banchiere italiano di peso ad aver immunizzato il proprio istituto ed i propri azionisti [tra cui grossa parte dei grandi elettori di Ponzellini, a cominciare dai sindacati interni] da perdite legate alla finanza tossica inoculata dai cosiddetti titoli derivati. Nessuna minusvalenza sofferta dall’azionariato e conti super.

Chi avrebbe dovuto eleggere l’
assemblea tra lo sfidante e Mazzotta?
E chi l’assemblea ha scelto tra colui che ha gestito benissimo la banca e l’outsider, 2.633 contro 5.294 voti?

Un’altra metafora italiana. Che conferma le precedenti, in questo strano frangente vissuto dal paese reale.


[
Celum stellatum distingue graficamente i post che recano l'opinione di Ethos ]

 

Link map: bpm
|hydra|biùtiful cauntri|stretto stretto|default|b2b

TAG:  ETHOS  CELUM STELLATUM  IDRA DI LERNA  TIFONE  ECHIDNA  HYDRA  IMPREGILO  ACERRA  PONTE SULLO STRETTO  MASSIMO PONZELLINI  BANCA POPOLARE DI MILANO  BPM  ROBERTO MAZZOTTA  CISL  RAFFAELE BONANNI 
Leggi questo post nel blog dell'autore Ethos
http://Ethos.ilcannocchiale.it/post/2231393.html


diffondi 

commenti a questo articolo 1
informazioni sull'autore
Ethos
S. Maria di Leuca
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
27 marzo 2008
attivita' nel PDnetwork