.
contributo inviato da pdsermide il 5 aprile 2009

Siamo a un anno dalla fusione fra Reggiani e la lista di destra e quasi due anni di mandato e come cittadini di Sermide, ci sentiamo di chiedere conto ai nostri amministratori delle scelte fin qui fatte. Hanno aggirato (o raggirato?) il voto degli elettori pur di velocizzare, si diceva, le soluzioni dei problemi riguardanti l'ex-ospedale, la viabilità e l'area zuccherificio. Su nessuno di questi temi si è andati oltre i proclami.

Prendiamo l'area zuccherificio, ad esempio. Gli assessori hanno comunicato lo sblocco dell'area da parte del Tribunale come se fosse un proprio merito. Siamo tutti felici dello sblocco ma attribuirlo all'Amministrazione ci pare eccessivo. Era un atto che riguardava il rapporto fra Proprietà e Tribunale a seguito della bonifica dall'amianto (avvenuta nel 2005). Dove, invece, il Comune poteva e doveva fare qualcosa era sul progetto. Il Sindaco continua a ripetere che, per colpa del Politecnico, non ha un progetto in mano. Gli ricordiamo che i cittadini non gli chiedono quali idee abbia il Politecnico, ma quali idee abbia la Giunta, perchè ad oggi non si conoscono! Egli dimentica di dire che è da quasi un anno che il Politecnico ha presentato uno studio sull'area basato sul documento di indirizzo che fu la sua Giunta ad approvare, con le linee che lui e i suoi assessori scrissero e che tutto il Consiglio, tranne Liberaleidee, approvò. Un anno di tempo perso, con un documento che lui sta tenendo bloccato nel cassetto, senza presentarlo alla cittadinanza, senza discuterlo in consiglio. Ricordiamo che Liberaleidee in campagna elettorale proponeva un parco dei divertimenti. Non sarà la nuova alleanza ad aver legato le mani al sindaco? Reggiani non perde occasione di ricordare che l'area Zuccherificio è bloccata da 25 anni. A noi non sembra un buon motivo per tenerla bloccata altri cinque! Nel 2006 si era attivata una procedura veloce, in accordo con la Proprietà e col supporto del Politecnico, per non dover attendere i tempi di redazione del PGT ed ora, pubblicamente ad un incontro del PD, il sindaco accenna alla possibilità di rimandare i discorsi su quell'area allo studio del PGT. Allora va detto che in questo caso si dovrà aspettare almeno un altro anno o un anno e mezzo prima di vedere qualche ipotesi progettuale, rinviando il momento delle scelte e buttando all'aria quanto fatto e speso finora.

In ogni caso nessun tavolo di lavoro è stato attivato. Nessun coinvolgimento dei cittadini. Nessuna informazione. La politica fatta nei “palazzi del potere” speravamo di averla lasciata alle nostre spalle. Invece...

TAG:  PD  GIUNTA  PGT  SERMIDE  ZUCCHERIFICIO  PII 

diffondi 

commenti a questo articolo 4
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
3 maggio 2008
attivita' nel PDnetwork