.
contributo inviato da agostinonavarro il 1 aprile 2009

Una settimana fa si è svolto il Consiglio Comunale avente ad oggetto le problematiche del Centro Agro-Alimentare di Napoli in Volla (qui il resoconto). Tante cose emerse, diversi dubbi sciolti, qualche nodo venuto al pettine. Era presente, oltre all'Amministratore Delegato ed uno dei Vicepresidenti, l'ingegnere Fiorentino che svolge la funzione di responsabile unico al procedimento per le opere infrastrutturali che dovrebbero servire la grande struttura mercatale e delle quali lo stesso Centro ne è soggetto committente (e quindi stazione appaltante). Come centrosinistra a quest'ultimo siamo molto grati poichè finalmente ha fatto chiarezza su una questione spesso mistificata e strumentalizzata in maniera propagandistica dal centrodestra locale ossia il fatto che la non ancora ultimazione e l'inizio della realizzazione di alcune delle opere infrastrutturali serventi la struttura mercatale siano dovuti a mancati finanziamenti da parte della Regione Campania.
La Regione Campania ha appostato per la realizzazione delle diverse opere infrastrutturali (piazzale d'ingresso, rampe d'accesso dalla superstrada, opere "a raso") ben diciottomilioni di euro (18.000.000,00) che finanziano ad ora la quasi totalità delle opere.
Per essere chiari ed obbiettivi la situazione in cui verte il C.A.A.N. di sicuro non è delle migliori per tutte le passività accumulate in bilancio (e che impongono una ricapitalizzazione per evitare il fallimento), per l'assenza di un piano strategico di rilancio, per la mancata delocalizzazione dei mercati ittico e floristico da parte del Comune di Napoli, per la concorrenza dei mercati ortofrutticoli a pochi chilometri di distanza dal Centro (vedi mercato di Volla e di Casoria che le rispettive Amministrazioni non sono intenzionate a delocalizzare ma anzi, come dichiarato sulla stampa dal Sindaco Ricci, a potenziare).
Con una cifra che si aggirerà intorno ai 400.000,00 Euro (quattrocentomila) il Comune di Volla si accinge ad effettuare una ricapitalizzazione in proporzione alla propria quota del pacchetto azionario (il 3,64 %). Speriamo che “il gioco varrà la candela” e che chi rappresenta la nostra comunità nel Consiglio di Amministrazione profonda tutte le energie per promuovere una netta inversione di rotta nella gestione del Centro.
Ieri il signor Oliva mi ha informato circa l'aumento del contributo a carico dei cittadini destinato al Consorzio di Bonifica delle Paludi di Napoli e Volla. Dalla stampa locale ho appreso che sta nascendo un comitato tra i Comuni aderenti che mi auguro si occupi con efficacia di questo aspetto evitando di cavalcare demagogicamente la problematica paventando possibili uscite dal Consorzio o addirittura “class action”.
Raffaele D'Aniello mi ha comunicato che è quasi ultimata l'impaginazione del nuovo numero della rivista “Laboratorio democratico” che sarà in distribuzione sul territorio tra una ventina di giorni, poco prima dell'inaugurazione della sede del progetto “Casa delle associazioni” in viale Vesuvio e del quale ne parlerò meglio nei prossimi post.
Vi linko il sito web di Egidio Perna (www.pernaegidio.it), un'artista poliedrico, bravo pittore e scrittore prima che medico ed ex-consigliere comunale vollese. Ci sono le foto di alcuni dipinti davvero interessanti. Dategli un'occhiata!

TAG:  CAAN  FIORENTINO  COMUNEDIVOLLA  REGIONECAMPANIA  COMUNEDINAPOLI  INFRASTRUTTURE  MERCATOORTOFRUTTICOLO  MERCATOITTICO  MERCATOFLORISTICO  CONSORZIOBONIFICAPALUDI  RAFFAELEDANIELLO  LABORATORIODEMOCRATICO  EGIDIOPERNA 

diffondi 

commenti a questo articolo 7
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
10 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork