.
contributo inviato da Ricc2176 il 31 marzo 2009

Si sta diffondendo come un virus, lento ma inesorabile, lo "sconforto".. che attanaglia 
tutti noi e ci insegna però una lezione fondamentale: guardare oltre l'apparenza, lasciar 
perdere il barattolo, per quanto in maniera invitante possa essere costruito, e 
preoccuparsi "solo" di ciò che c'è dentro.
Non credo sia neanche il caso di spendere più di 2 parole sul congresso che ha sancito 
la nascita del già fortissimo, giovanissimo, bellissimo e vincentissimo PdL, che appunto 
si sintetizza "davvero" in 2 parole, un "contenitore vuoto".

Ma quelli che iniziano ad arrancare nella vita di ogni giorno, che vedono gli anni 
passare e niente che mai si risolva davvero, soprattutto in questi mesi difficili, devastati 
dalla crisi, hanno fondamentalmente due armi per difendersi

1. abbandonarsi a questo virus dello sconforto, ed utilizzare la mentalità Grilliana del 
"fanculo a tutti", anche lecita ma non consistente, anche se poi per sposare in toto la 
causa di Grillo bisognerebbe attivarsi in realtà, e non limitarsi a non votare, ma 
attivandosi si sarebbe obbligati a farlo in prima persona, e non credo sia una strada 
percorribile, se ognuno di noi si sveglia e decide di far la sua parte, senza 
organizzazione e programmazione dietro.. appunto a questo servirebbero i partiti..

2. informarsi, bene, dalle fonti giuste; internet, i libri scritti o le trasmissioni realizzate da 
giornalisti che ancora ricordano come si fa il proprio mestiere e si limitano a raccontarti 
"bene" i fatti, senza dare il loro punto di vista che non interesserebbe a nessuno (o 
almeno un tempo era così), e dimostrando in questo modo di non essere dalla parte di 
nessuno, se non del cittadino; e soprattutto lasciar totalmente perdere ogni 
"dichiarazione" di politici ed ogni titolo di giornale che si scopre poi essere solo inutile e 
fuorviante. Ci vuole un po’ di costanza ma quando arrivi a quel livello di "libertà" 
intellettuale ti immunizzi da qualunque forma di coinvolgimento in cui i pochi poteri forti 
vogliono che i cittadini ignoranti galleggino come in un limbo senza fine.. in cui devi 
partecipare all'ingrasso di pochi, ma non sai mai di chi, e soprattutto continui a vivere 
nell'ottusità in cui gli stessi pochi son riusciti a cacciarti...

oppure appunto ti informi e te ne tiri fuori, iniziando ad usare la "tua" testa. Scegliendo 
appunto la seconda arma ci si ritrova a svegliarsi di colpo come da un sonno durato 
ormai 30 anni, dai primi anni '80, l'epoca degli yuppies, della corruzione, del tutto si 
può fare, dell'ingozzati finché ce n'è..
Ci si desta d'improvviso e subitamente si realizza di esser stato catapultato insieme a 
tanti nel suddetto limbo, un pò come se ci immaginassimo di risvegliarsi negli sterminati 
campi di esseri umani in quella memorabile sequenza di Matrix.. in cui gli uomini erano 
ignare vittime di una mente superiore a loro.. ed allora tenti di trovare una soluzione, di 
divincolarti, e subitamente ti appare come d'incanto "la luce"... la luce della conoscenza, 
quella che ti si spalanca violentemente in faccia e ti grida "Ecco, questa è la verità! "

Vediamo se qualche suicida che dovesse leggere tutto questo sproloquio può ritrovarsi 
in questa antica ma sempre rinnovata scoperta, che oggi ho provato a mettere nero su 
bianco per fissarne almeno i concetti più importanti; è curioso come tutti partecipino 
ormai da tempo immemore al cosiddetto"giochino dell'Annunciazione".. rendendo tutti 
noi  le inconsapevoli comparse, l'ignaro pubblico di uno spettacolo teatrale che come 
titolo cambia ma la cui trama rimane sempre la stessa..
Mi spiego meglio facendo riferimento all'ultima commedia andata in scena di recente e 
che ancora vede e vedrà le sue repliche più gustose per molto tempo a venire, e che se 
non ricordo male (ma come potrei ricordare male.. dopo che ti bombardano giorno e 
notte è ovvio che ricordi "benissimo..") si chiamava "Il piano-casa"

Un esempio quantomai esplicativo lo si può fare prendendo in effetti l'ormai 
celeberrimo "piano-casa"  :) Già. Penso non ci sia bisogno di aggiungere altro, e chi 
oggi non ha almeno sentito parlare del piano-casa di Berlusconi? , non si sa se dire che 
sia suo visto che :
 
un giorno è suo, di suo pugno e ne rivendica con orgoglio la potestà, ma.. 

 l'altro è suo però ex aequo con uno dei suoi più fidati avvocati, e quindi parlamentare 
del neonato PdL N. Ghedini, dopo qualche giorno..

il giorno dopo, notando come tutte le regioni lo abbiano rigettato (giudicandolo 
"aberrante" e ricordando a questi smemorati che il piano urbanistico è di loro 
competenza e non del governo nazionale..) il misterioso autore si materializzava 
finalmente nell'ennesimo on. di indubbio spessore morale quale R. Fitto, indagato dalla 
procura di Bari per corruzione, falso, peculato ed illecito finanziamento ai partiti, e 
quindi oggi Ministro per gli affari regionali, finché..

sta per tornare la prima versione, in cui il nostro premier si erge quale unica mente 
pensante e padrone assoluto del copyright, ma solo dopo averlo rivisto e discusso.. 
non si sa bene come, quando e con chi.. per ora si sa solo che presto sarà pronto.

Ora, analizzando l'ennesima cazzata sparata in aria all'apparenza alla cieca, a molti 
come me inizia a venire la nausea nello "scoprire" prontamente il solito giochino 
schiaffato in faccia a tutti noi.. ci si presenta in pompa magna davanti a quanti più organi 
d'informazione possibile e si prendono i soliti 20 secondi di dichiarazione televisiva da 
tg delle 20.00, per fare quella che io chiamo "l'annunciazione".. ogni volta diversa 
ovviamente, ma che deve lasciare tutti di stucco e senza fiato, promettendo che presto 
ognuno avrà i dettagli, per poi sparire nel nulla.

Passo primo. A questo punto il giochino è partito. Nei giorni che seguono si notano già 
le divisioni tra la stampa più o meno dichiaratamente di parte.. che (strano a dirsi ma 
"prontamente", senza perder un secondo) inizia a commentare la "notiziona" a seconda 
dei vari punti di vista.. e giù titoloni di prima pagina con chi denigra, chi si strappa i 
capelli allarmato e chi si prostra in inchini e lisciamenti di pelo vari.. al contempo i TG 
fanno lo stesso, apertura e dedica di metà del  tempo per parlare indovinate di cosa ? 
ma certo, della NOTIZIONA.. in cui dopo un breve sunto da ospedale psichiatrico 
(visto che si parla in continuazione di cose che non si conoscono ancora, però sapete 
com'è si ipotizza.. uno ci prova..) si inizia il balletto delle dichiarazioni dei vari soldatini 
tutti ben istruiti per sintetizzare in quei 20 secondi le frasi più smielate (quasi da flim 
porno) per l'ideona del sempre produttivo premier, altrimenti le frecciate più pungenti e 
le critiche più ficcanti che si possano fare.... sempre ad una cosa che ancora non si 
conosce.
Qui si vede appunto come si tende a magnificare il verbo del messia per gli asserviti o i 
finti alleati, oppure si ammonisce dei pericoli imminenti per i "buoni", o si tende ad 
evidenziare sempre che è una cosa buona ma anche no, ma noi ci distinguiamo... (i 
centristi), oppure si demonizza e si ringhia sbavando (sinistra radicale ieri, Di Pietro 
oggi, così diversi eppure così uniti nell'abbaiare feroce.. sempre strane coincidenze..) , 
sta di fatto che tutti si prestano a parlare di un "annuncio".. di una cosa che ancora non 
sta da nessuna parte e che magari (come spesso è anche avvenuto) poi neanche si farà 
mai.

Passo secondo. Entrano in gioco tutti i talk show esistenti, da quelli comprati a quelli 
"liberi" ecc.. e si inizia a parlare sempre dello stesso annuncio che nel frattempo ha già 
visto la fervente ed allegra partecipazione di tutti, ma proprio tutti, ce ne fosse uno che 
dice "visto che non c'è ancora niente non vale neanche la pena parlarne, quando ci sarà 
qualcosa se ne parlerà, adesso meglio parlare di cose serie..". Si perdono ore in 
rocambolesche avventure lessicali in cui a turno ci si insulta, ci si urla in faccia, si 
collabora, si è un pò più educati, ognuno sempre rispettando il "SUO RUOLO".. ma in 
cui soprattutto ci si arrovella per tenere in piedi dai 30 minuti alle due ore per spiegare 
fin nel minimo dettaglio quello che (e qui veramente si arriva al pathos del ridicolo..) si 
"ipotizza" che succederebbe.. a seconda che l'ideona prenda una svolta oppure 
un'altra, se si rispecchierà fedele all'originale o verrà corretta strada facendo, e via con 
le stronzate, ognuno dica la sua, tanto son gratis e sempre ben gradite ovviamente.

Passo terzo. Si inizia ad intravedere la reale volontà che tutto il vespaio sollevato 
dall'annuncio ha ormai coperto e resa talmente sbiadita che dopo tanti mesi di parole a 
raffica solo pochissimi italiani riescono a ricordarla.. e si denotano i primi tratti di ciò 
che si vorrà far diventare forse legge, ma forse anche NIENTE.. ossia se vale la prima, 
si inizia la discussione in parlamento ecc.., se prevale la seconda, tutti fanno "finta" di 
dimenticarsi che tutto quello sia mai esistito, e si passa a parlar d'altro.
Ora, premesso che non è assolutamente una soluzione il non votare nessuno, ma che 
almeno è anche giusto scegliere il meno peggio se proprio costretti, la cosa che 
colpisce è proprio quella..

ma è possibile che nessuno dica mai di fregarsene altamente della notiziona, anzi che 
parlarne da appena la si spara ?
I partiti, i giornali più seri, non si rendono conto che prendendo tutti parte al giochino o 
ci abboccano come pesci, o alimentano il sospetto che in realtà siano tutti d'accordo ?

Perché ci si meraviglia se poi oggi in Italia son parecchi quelli che pensano che il 
famoso teatrino della politica sia diventando in realtà un teatrino vero e proprio ? in cui 
bisogna che ognuno ricopra un ruolo (appunto il buono poco coraggioso, il tiranno 
simpatico, il lecchino fedele, il finto furbo, quello che non si sbilancia ed invece tiene 
aperte le porte e tese le mani su tutto, l'urlatore perenne..) per continuare a spartirsi il 
bottino equamente e non risolvere mai i problemi alla faccia di tutti noi ??

Già. perchè come i 15 anni campani insegnano, l'emergenza non deve mai finire, 
altrimenti se risolvi il problema, poi il problema non c'è più e crolla tutto il sistema 
messo in piedi per mangiare grazie a quel problema, giusto ?
onestamente son tutte cose che ti fan pensare parecchio, ma per chiudere come si era 
iniziato, poi uno si fa una domanda innocente... perchè quasi nessuno in Italia era a 
conoscenza del fatto che i famosi 500 milioni di euro per l'edilizia popolare annunciati 
nel piano-casa sono quelli che aveva messo il governo Prodi ?? perchè non si 
interviene con la medesima forza per rintronare TV e giornali obbligandoli a ribadire la 
notizia ed a smentire "OGNI VOLTA" che il governo continua a tirar fuori questi soldi 
spacciandoli come suoi ?? non credo sia troppo difficile almeno per i cosiddetti "big" 
del PD, sicuramente 100 volte meno ma anche loro un pò di potere per influenzare 
organi tv, radio e di stampa ce l'hanno buon Dio..

O ancora, perchè quasi nessuno in Italia conosceva il piano-casa del governo Prodi, in 
cui ti si ridava in detrazione fiscale il 55% di tutto quello che spendevi per ristrutturare 
la tanto amata (dal sommo premier..) casa mono o bifamiliare, se dimostravi di 
utiilizzare criteri per il risparmio energetico, e ti si davano ingenti bonus regionali (in 
moltissime regioni d'Italia) se installavi impianti per le energie rinnovabili ??
E' molto probabile che tra quale anno ancora tutti noi avremo in testa gli strascichi del 
piano-casa Berlusconiano, che ancora deve nascere e sotto molti aspetti è aberrante 
ed impraticabile soprattutto (l'ennesimo spot per gasare gli italiani e non farli pensare 
troppo alle cose importanti appunto..) , ma ancora una volta, grazie alla gentile 
collaborazione di "tutte le parti in gioco", e grazie al loro alacre lavorio più o meno 
sotterraneo per alimentare il giochino della "Annunciazione" , nessuno di noi si ricorderà 
che le stesse cose, fatte 100 volte meglio, erano già state avviate da un governo forse 
giusto un filino più capace e competente di questo.. poi vorrei ancora vedere chi pensa 
che il caro Prodi non abbia fatto bene ad andarsene, quantomeno ne ha guadagnato in 
salute ed in tempo da spendere per cose più interessanti nella vita...

                                                                                                                          Ricc

TAG:  POLITICA  TEATRINO  PIANO CASA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di Ricc2176 inviato il 8 aprile 2009
Ringrazio tutti per i commenti (in particolare maxo, magari a qualcosa servirà dai, almeno a svegliare gli animi di noi tutti che magari spesso siamo troppo "schierati"..), era un commento del mio blog ed ho voluto riportarlo in questo sito (un pò come giocare in casa), spero solo di esser stato un minimo d'aiuto in una riflessione che penso sia utile ci facessimo tutti, il cosiddetto "gioco delle parti" non credo sia poi tanto lontano da ciò che succede ogni giorno sotto gli occhi di tutti noi.. Che sia una teoria Machiavellica condivido, ed è proprio quello che vuol essere, anche perchè l'esempio più spudorato arriva proprio dall'alto semmai.. D'altronde non si potrebbe spiegare altrimenti questo incessante e pedissequo "ingrassarsi" della politica ad ogni livello in Italia.. non sarebbero riusciti in questo continuo ostentare ogni anno di più, se non fossero stati d'accordo almeno sul non darsi troppo fastidio. Saluti.

Riccardo.
commento di shining69 inviato il 1 aprile 2009
se fossero condivise. ma la gestione di questo network non lo è quindi si ci arrangia
commento di cilloider inviato il 1 aprile 2009
Si
Anche io ho peccato democraticamente spodestando "Cara Debora"
ma Vi (Ti) prego non esageriamo!
Questo comunque è un contributo degno di interesse...perderlo sarebbe stato peggio!

Tuttavia non pieghiamoci a tendenze machiavelliche.
La Democrazia è fatta sempre e comunque di rispetto di regole condivise.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
commento di maxo7533 inviato il 1 aprile 2009
credo che questo commento lo devano leggere molti e non può restare qui per solo un ora, scusate se lo forzo.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
25 marzo 2009
attivita' nel PDnetwork