.
contributo inviato da antoniocaivano il 29 marzo 2009
 

Fotovoltaico in Basilicata: Leggenda Metropolitana 2

Annotavo nel 1° ragionamento che l’Assessore Provinciale VITA Domenico non si era occupato del Bando “Il Sole a Scuola” del Ministero dell’ambiente sotto il duplice profilo di 180.000 euro che la Provincia poteva avere in conto impianti e di 20.000 euro che poteva avere in conto formazione degli alunni. La notazione era ovviamente una constatazione di come “efficientemente” era stata utilizzata dal Vita la delega conferitagli dal Presidente Altobello. Insomma il VITA non candidava progetti al Ministero e faceva perdere alla Provincia 180.000 euro ed alle scuole 20.000 euro e però poi proponeva e faceva deliberare l’installazione di impianti fotovoltaici su tutte le scuole di proprietà della Provincia da fare con fondi provinciali derivanti da BOT appositamente emessi. I Bot, ovviamente, hanno un costo per la Provincia e, quindi, per i cittadini che pagano le tasse e mettiamo che si paghi solo il 5% di interesse annuo il VITA ha prodotto un danno di 180.000 euro di finanziamenti a fondo perduto non incassati e 180.000 euro di interessi sui Bot che la Provincia e Noi si pagherà e, in aggiunta, il danno per mancata produzione di un anno per i 18 impianti da 1 Kwh che è circa di 1.400.000 euro ( un milione quattrocentomila euro) e cioè un uomo solo ha prodotto un danno di quasi due milioni di euro. In contemporanea si apprendeva delle dimissioni dell’Assessore VITA e del suo passaggio dal PD al PDL e si prendeva atto delle dichiarazioni di giubilo del PDL per l’arrivo e di rammarico del PD per l’abbandono. Con ogni probabilità,dunque, per venire apprezzati e corteggiati e/o rimpianti in politica bisogna saper produrre il massimo bene e/o il massimo danno e constatiamo che il Segretario Regionale PD lamentava dai giornali, pubblicamente, il fatto che il PDL per innervarsi e diventare competitivo in Basilicata aveva bisogno di portare a se la classe dirigente del Centro sinistra ovvero questa, per cenni, appena descritta dirigenza del PD. La cosa si commenta da se ed emerge uno spaccato chiaro e significativo dello stato dell’arte politica in Basilicata che,ovviamente, non fa ben sperare per il futuro anche perché non è che gli altri Assessori Provinciali cointeressati per varie competenze abbiano mostrato migliore attenzione o migliore capacità e, per esempio, non è che l’assessore VITUCCI di IDV ( partito emergente nei sondaggi ) abbia mostrato di aver coscienza che occuparsi dei diritti dei consumatori non vuol dire spendere e spandere denaro pubblico per fare convegni tra addetti ai lavori ( associazioni dei consumatori ed assessori) e, dunque, si comprende come non abbia commenti da fare per il danno prodotto dalla inazione del suo collega di Giunta e in effetti,qui, è sufficiente essere apprezzati e stimati dal Presidente ALTOBELLO che lo ha nominato e dal partito che l’ha segnalato: la gente che vota non ha contato, non conta e, probabilmente, non dovrà contare in futuro. Tornando alla leggenda del Fotovoltaico in Basilicata ed in particolare modo a quello promosso dalle Pubbliche Amministrazioni e,quindi, direttamente dalla politica dobbiamo segnalare che anche il Comune di Potenza avrebbe potuto candidare 10 progetti da 10.000 euro cadauno per gli edifici scolastici di proprietà e, dunque, anche qui vi è danno serio alle casse comunali che, di loro, non è che siano gran che rigogliose ed anche qui, probabilmente, alcuni assessori hanno gravi colpe per il danno arrecato ma siamo sicuri che sarà facile scaricare le responsabilità dall’uno all’altro e, per esempio, l’assessore MOLINARI, politiche ambientali e energia, (ex UDEUR) potrà sostenere che vi doveva provvedere MESSINA, pubblica istruzione, (ex DS) e questi potrà sostenere che forse vi doveva provvedere FIORE, edilizia scolastica, ( ex Margherita) e questi potrà sostenere che vi doveva provvedere senz’altro qualche altro collega. Insomma rimane evidente che vi è una grave carenza nelle classi politiche che sembrano prive di comune buon senso e prive di capacità di attenzione al bene comune che dovrebbero perseguire con la loro azione e questo è vero per la maggioranza e per l’opposizione dal momento che, per esempio, nessuno dalla maggioranza a livello provinciale (oltre chi scrive) si è voluto preoccupare e nessuno dall’opposizione ha inteso contestare e/o censurare e, meno che mai, proporre sulla questione quasi che a tutti interessasse solo partecipare alla sacra rappresentazione del quanto sono stato bravo a tutelare l’interesse della piccola comunità ove sono stato eletto. Appare evidente, allora, che mentre si è stati e si è disposti a fare interventi e sollecitazioni e anche promozione per il proprio paese e il proprio collegio perché abbia questa cosa, strada, istituzione o altro a nessuno fregava e frega niente della comunità nel suo insieme anche se ognuno avrebbe potuto promuovere la o le scuole del proprio rione di riferimento e/o del proprio collegio.

Antonio Caivano PSDI Consigliere Provinciale

TAG:  VITA  FOTOVOLTAICO  BASILICATA  LUCANIA  POTENZA  PROVINCIA POTENZA  VAL D’AGRI  POLITICA  SOCIETÀCIVILE  SOCIETÀ CIVILE  PSDI  PSDI BASILICATA  PSDI LUCANO  PSDI POTENZA  PD  PD LUCANO  PDL  PDL LUCANO  LAVORO  SPORT  SPETTACOLO  DISOCCUPAZIONE  PENSIONE  FORMAZIONE  OCCUPAZIONE  INFORMAZIONE  QUOTIDIANO  AMBIENTE  LISTE CIVICHE  M.P.L.  MOVIMENTO PER LA LUCANIA  SOCIAL CARD  L’AFFARE SOCIAL CARD  POSTE ITALIANE  SENATO  BUVETTE SENATO  SENATORI RISPARMIOSI  MOVIMENTO PER LA BASILICATA  CAFFÈ  PRIMO – 20%  PADRONI DELLA LIBERTÀ  PADRONI DELLE LIBERTÀ  PDL = PADRONI DELLE LIBERTÀ  VOTO CONDOTTA  SCUOLA  PSDI  PSDI BASILICATA  PSDI LUCANO  PSDI POTENZA  PSDI MATERA  PD  PD LUCANO  PDL  PDL LUCANO  PRC  PRC LUCANO  VERDI  SD  SD LUCANO  SOCIETÀ CIVILE  SOCIETÀ CIVILE PSDI  SOCIETÀ CIVILE LUCANA  SOCIETÀ CIVILE LUCANA PSDI  M.P.L.  M.P.L.  MPL  MPL. MOVIMENTO PER LA LUCANIA  MOVIMENTO PER LA BASILICATA  LISTA CIVICA  LISTE CIVICHE  SCUOLA  SCUOLA BASILICATA  SCUOLA POTENZA  SCUOLA MATERA  SCUOLA VULTURE  SCUOLA MELFESE  SCUOLA POTENTINO  SCUOLA ALTOBRADANO  SCUOLA MATERANO  INFORMAZIONE  QUOTIDIANO  SETTIMANALE  GIORNALE ON LINE  BLOG  NEW  NEWS  ENERGIA  ENERGIA ELETTRICA  PRODUZIONE ENERGIA ELETTRICA  ENERGIE ALTERNATIVE  PRODUZIONE ENERGIE ALTERNATIVE  PRODUZIONE ENERGIA ALTERNATIVA  FOTOVOLTAICO  EOLICO  ENERGIA DA FOTOVOLTAICO  ENERGIA EOLICA  BIOMASSE  ENERGIA BIOMASSE  GEOTERMICO  ENERGIA GEOTERMICA  PARCO EOLICO  IMPIANTO FOTOVOLTAICO  SEL  ENERGIA NUCLEARE  REATTORE NUCLEARE  INQUINAMENTO NUCLEARE    VELTRONI  PD  PARTITODEMOCRATICO  PRIMARIE  PARTITO DEMOCRATICO  LANUOVASTAGIONE  WALTER VELTRONI  WALTERVELTRONI  PDMARSICA  DS  MARGHERITA  POLITICA  GIOVANIAMMINISTRATORI  GIOVANI  ENTI LOCALI    PARTECIPAZIONE  COESIONE SOCIALE  WELFARE  SVILUPPO  ECONOMIA  IMPRESE  SOSTENIBILITÀ  NON PROFIT  SOCIETÀ  STATO  PUBBLICO  PRIVATO  BENESSERE  CRESCITA  RESPONSABILITÀ  IMPRESA  ORGANIZZAZIONE  SOCIALE  PD  PARTITO  DEMOCRATICO  GEOPOLITICA  TERRORISMO  INDIA  PAKISTAN  IRAN  AL QUAEDA  AFGHANISTAN  DROGA  ARMI  PROLIFERAZIONE  NUCLEARE  GUERRA  MAFIA  CAMORRA  'NDRANGHETA  SACRA CORONA UNITA  AIEA  NATO  UE  PENTAGONO  ENDURING FREEDOM  IRAQ  AL QAIDA  GLOBALIZZAZIONE  COREA DEL NORD  TRAFFICI  NARCOTRAFFICO  NIGERIA  LIBIA  SINISTRA  POLITICA  ELEZIONI  SOCIALISMO  ARCOBALENO  SINISTRARCOBALENO  ESTERI  AMBIENTE  PACE  GUERRA  TERRITORIO  CAMBIAMO L'ITALIA  POLITICA  IDEE  POLITICA  BERLUSCONI  VELTRONI  DI PIETRO    GIOVANIPD 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
13 ottobre 2008
attivita' nel PDnetwork