.
contributo inviato da Giovani Democratici Afragola il 17 marzo 2009

                                                   immagine documento
Anche i Giovani Democratici di Afragola aderiscono alla campagna nazionale indetta dai Giovani Democratici per evitare lo spreco di 460 milioni di euro che il Governo Berlusconi sta effettuando sulle elezioni di Giugno.

A Giugno, infatti, in tutta Italia si voterà per le Elezioni Europee, e in molte città e province per l'elezione dei Sindaci e dei Presidenti di Provincia (cioè le elezioni amministrative). Inoltre, sempre a Giugno si voterà anche per un Referendum (sulla legge elettorale, qualcuno di voi lo ricorderà). Ebbene, il Governo Berlusconi ha deciso di far votare in due domeniche diverse: il 7 Giugno voteremo per Europee ed Amministrative, mentre il 14 Giugno per il Referendum. Facendo votare in due domeniche diverse, lo Stato dovrà spendere molto di più, perchè dovrà forma due volte i seggi, pagare doppi presidenti e scrutatori, ecc. ecc. Per un costo complessivo aggiuntivo di 460 milioni di euro, appunto. Circa 700 miliardi delle vecchie lire.

Provate ad immaginare cosa si potrebbe fare con questi soldi. Specialmente poi in tempi di crisi, un simile spreco di denaro è ancora più odioso. Voi direte: ma allora ci deve essere una qualche ragione se Berlusconi fa una simile assurdità. E infatti la ragione c'è: facendo votare in due domeniche diverse, si favorisce l'astensionismo, ovvero molte persone non andranno a votare al Referendum dopo essere già andate a votare per Europee ed Amministrative. E così, tramite questo stratagemma, il Governo cerca di far fallire il Referendum, dato che in Italia un referendum per avere validità deve avere almeno il 50% di persone che vanno a votare (e infatti, nella storia d'Italia, pochi Referendum sono riusciti a superare questa soglia). E perchè il Governo vuol far fallire il Referendum? Semplice: la legge elettorale che verrebbe fuori da questo Referendum dà molto, molto fastidio alla Lega Nord, il partito senza il quale Berlusconi non può più governare. E quindi, per tenersi incollato alla poltrona, Berlusconi straccia i nostri soldi. Perchè i soldi dello Stato sono i nostri soldi, non dimentichiamolo.

Il Partito Democratico, attraverso il suo Segretario Nazionale, Dario Franceschini, ha lanciato una proposta: far svolgere tutte le elezioni in un solo giorno ("election day") e utilizzare i 460 milioni di euro risparmiati per cose più utili, come il potenziamento degli uomini e dei mezzi delle Forze dell'Ordine (circa 5mila agenti in più si possono assumere), per rendere più sicure le nostre città. Da qui la campagna dei Giovani Democratici: inviamo tutti una "cartolina" a Berlusconi con la proposta del PD!

Per maggiori informazionihttp://www.partitodemocratico.it/dettaglio/74009/Presidente,_questa_%C3%A8_un%27emergenza_-_La_cartolina

www.gdafragola.ilcannocchiale.it

TAG:  GIOVANI  DEMOCRATICI  AFRAGOLA  ELECTION DAY  ELEZIONI  GIUGNO  EUROPEE  AMMINISTRATIVE  REFERENDUM  BERLUSCONI  LEGA  SPRECO  460 MILIONI  FORZE DELL'ORDINE  SICUREZZA  FRANCESCHINI  PD  CARTOLINA 

diffondi 

commenti a questo articolo 1
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
28 luglio 2008
attivita' nel PDnetwork