.
contributo inviato da claudiolo il 4 marzo 2009
da molto tempo mi domando : cosa ci stiamo a fare noi ?
non nelle istituzioni o sui giornali-radio-tv, no, proprio nei quartieri o nei paesi. insomma i circoli (e prima ancora le sezioni di partito) sono solo la cassa di risonanza di politiche decise nei gruppi dirigenti o hanno una loro ragion d'essere ?
lasciamo stare feste e campagne elettorali che quelle le abbiamo (più o meno) sempre fatte. ma lasciamole stare anche perchè se fossero l'unico motivo di esistenza dei circoli i cittadini si domanderebbero se ci facciamo o ci siamo. ovvero se lo facciamo perchè siamo un po' idealisti-fessi o perchè vogliamo fare carriera. e poi ci farebbero fare che tanto non si capisce a che serve tenere aperta una sede se poi c'è la TV e lì si decide tutto.
io credo che dobbiamo trovare un'altra motivazione per stare nel territorio e questa non può che essere che un partito e il PD in special modo deve essere un'organizzazione che CONCRETAMENTE promuove e tutela i diritti dei cittadini e controlla ciò che si fa nelle istituzioni e ciò che viene fatto in termini di servizi. insomma un'organizzazione strutturata per diffondere informazioni utili e per monitorare ciò che avviene nello spazio pubblico, in quel punto in cui si incrociano le politiche, le funzioni istituzionali e la vita delle persone. si chiama cittadinanza attiva .
ne vogliamo parlare ?
TAG:  FUNZIONE DEI CIRCOLI  ORGANIZZAZIONE  RUOLO DEI PARTITI  PRESENZA NEI TERRITORI  DIRITTI  CITTADINI  CITTADINANZA ATTIVA  SERVIZI PUBBLICI  PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI  MILITANZA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
18 febbraio 2009
attivita' nel PDnetwork