.
contributo inviato da benedettoparis il 3 marzo 2009
Con una riunione durata tre ore della III Commissione Consiliare Permanente, quella su Statuto Politiche Giovanili Sport e Commercio, è stato approvato oggi il Regolamento del Centro Giovanile Comunale. Adesso, teoricamente con l'ok di maggioranza e minoranza, passerà in Consiglio comunale, dove si spera possa essere approvato senza ulteriori modifiche e all'unanimità.
Alla bozza presentata abbiamo apportato, all'unanimità, diverse modifiche: in linea di massima io e Danilo Giovannoli per estendere partecipazione, responsabilità dell'Amministrazione e chiarezza e velocità nelle pratiche; la maggioranza per aumentare la responsabilità dei Consiglio Direttivo.

Questo in sostanza il regolamento:
- il Centro giovanile è ad uso dei giovani di Labico, che potranno iscriversi tra i 14 e i 26 anni, e dovrà avere fini apartitici e apolitici, ma socialmente rilevanti, come centro culturale e aggregativo. I suoi spazi possono essere usati anche da altri soggetti (associazioni e enti) per attività sociali, culturali e sportive rivolte ai giovani (mia proposta), con autorizzazione del Sindaco che deve sentire il Consiglio Direttivo;

- il costo del tesseramento è proposto dal Direttivo e deve essere approvato dalla Giunta;

- organi del Centro sono l'Assemblea (gli iscritti), il Consiglio Direttivo (eletto dall'Assemblea e di cui, caso strano, non possono far parte consiglieri comunali), il Coordinatore (eletto dal Direttivo tra i suoi membri), un collegio formato da tre consiglieri (2 maggioranza e 1 minoranza) che svolge ruoli di probi viri circa le espulsioni dal Centro e di Revisore dei Conti;

- una volta approvato il Regolamento dal Consiglio Comunale presso l'ufficio Area Cultura e Sociale (Palazzo Giuliani) sarà possibile tesserarsi e entro 60 giorni dalla pubblicazione all'Albo Pretorio sarà indetta dal Sindaco l'Assemblea degli iscritti al Centro, che eleggerà il Primo Direttivo;

- il finanziamento del Centro Giovanile sarà a cura dell'Amministrazione Comunale sulla base di un progetto di attività presentato dal Consiglio Direttivo, che dovrà poi essere rendicontato, ma è responsabilità e onere dell'Amministrazione la gestione ordinaria e straordinaria del Centro (questa è stata una mia battaglia!), salvo riparazione di danni causati da membri del Centro. Questo significa che è il Comune che DEVE assicurarvi materiale, lampadine, tavoli, sedie e quant'altro, NON DOVETE VOI SPRECARE LE VOSTRE RISORSE PER COPRIRE LE MANCANZE DELL'AMMINISTRAZIONE!

- Le pulizie sono a carico dei soci.

Questi sono i punti principali. Appena avrò una copia corretta sarà mio impegno portarla ai ragazzi del Centro, visto che solo io avevo fatto visionare a loro la bozza di discussione!
TAG:  III COMMISSIONE  CENTRO GIOVANILE  POLITICHE GIOVANILI  CAMBIAREEVIVERE LABICO 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
12 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork